PUBBLICITA

La meditazione consapevole (MM) riduce l'ansia del paziente durante la chirurgia implantare 

La meditazione consapevole (MM) può essere un’efficace tecnica sedativa per l’operazione di impianto dentale condotta in anestesia locale. 

L’intervento di impianto dentale dura 1-2 ore. I pazienti si sentono quasi sempre ansiosi durante la procedura, il che porta a stress psicologico e aumento delle attività simpatiche come maggiore vigilanza, aumento della pressione sanguigna, sudorazione, battito cardiaco accelerato, ecc. La sedazione endovenosa sarebbe utile nella gestione di questa situazione, tuttavia presenta dei limiti nel contesto dentale.  

Cos’è la meditazione consapevole (MM)?  
La meditazione consapevole (MM) è l'attenzione non giudicante alle esperienze del momento presente.  
 
La pratica MM implica focalizzare l’attenzione sulle esperienze presenti di pensieri, emozioni e sensazioni corporee. Li si osserva semplicemente senza giudizio mentre sorgono e svaniscono.    

La meditazione consapevole è praticata per raggiungere una felicità duratura.  

Nelle malattie mentali e nelle situazioni legate allo stress, consapevolezza meditazione (MM) è noto per produrre effetti benefici, tuttavia non è chiaro se sia efficace nella gestione dell'ansia del paziente nel contesto dentale. Pertanto, in un recente studio clinico, i ricercatori hanno studiato se l’iperattività simpatica riscontrata durante la procedura di impianto dentale può essere gestita in modo non farmacologico utilizzando la meditazione consapevole (MM). I risultati sono incoraggianti, hanno dimostrato che il MM può essere un’efficace tecnica sedativa per la chirurgia implantare condotta in anestesia locale.  

Lo studio clinico randomizzato (RCT) prevedeva due gruppi di trattamento: gruppo Mindfulness e gruppo convenzionale.  

I pazienti del gruppo sperimentale Mindfulness hanno ricevuto un corso di meditazione consapevole da un parodontologo per 20 minuti al giorno per 3 giorni prima dell'intervento di impianto dentale secondo il protocollo indicato di seguito: 

Sessione 1 Al paziente si sedette su una sedia e gli fu detto di chiudere gli occhi, rilassarsi e concentrarsi sul flusso del respiro. Se emergeva un pensiero casuale, al paziente veniva detto di notare e riconoscere passivamente quel pensiero e di lasciarlo semplicemente andare, riportando l’attenzione alle sensazioni del respiro. Gli ultimi 7 minuti del primo giorno si sono svolti in silenzio, in modo che il partecipante potesse praticare efficacemente la meditazione consapevole. 
Sessione 2 Ai pazienti è stato chiesto di concentrarsi sul “respiro completo” (sensazioni nelle narici e nell’addome). Gli ultimi 7 minuti della sessione 2 si sono svolti in silenzio. 
Sessione 3 Si trattava di un'estensione delle sessioni 1 e 2.  Come controllo di manipolazione, a ciascun soggetto è stato chiesto "se sentiva che stava veramente meditando" dopo ogni sessione di meditazione. 

Il gruppo di controllo convenzionale non ha ricevuto alcuna formazione nella meditazione consapevole.  

I parametri psicologici, fisiologici e biochimici sono stati esaminati attraverso State-Trait Anxiety Inventory (STAI-S), indice bispettrale (BIS), livelli di cortisolo (CL), pressione arteriosa sistolica (SBP) e diastolica (DBP), frequenza cardiaca (HR) e saturazione (SpO2) parametri.  

FC, PAS, PAD, SpO2, punteggio BIS e CL sono stati confrontati al basale, immediatamente prima dell'intervento chirurgico, durante l'intervento chirurgico e immediatamente dopo l'intervento chirurgico tra i gruppi di studio e di controllo.  

Il gruppo di studio composto da pazienti che hanno ricevuto un corso di meditazione consapevole ha mostrato una diminuzione significativa del punteggio BIS (che è un indicatore di consapevolezza, un paziente sveglio ha un punteggio BIS compreso tra 90 e 100; valori inferiori a 40 rappresentano uno stato ipnotico). HR, SBP e DBP erano diminuiti e SPOè stato aumentato quindi i parametri emodinamici sono migliorati. I livelli di cortisolo (CL) erano diminuiti mentre i punteggi dei parametri psicologici STAI-S erano migliorati.  

I risultati dello studio RCT mostrano che l'allenamento di meditazione consapevole per 20 minuti al giorno per 3 giorni prima della procedura riduce significativamente l'ansia dei pazienti durante l'intervento di impianto dentale. Ciò suggerisce che la meditazione consapevole (MM) potrebbe essere una strategia affidabile per gestire lo stress e l’ansia dei pazienti durante l’intervento di impianto dentale.  

***

Riferimenti:  

  1. Turer, O.U., Ozcan, M., Alkaya, B. et al. L'effetto della meditazione consapevole sull'ansia dentale durante la chirurgia implantare: uno studio clinico controllato randomizzato. Sci Rep 13, 21686 (2023). https://doi.org/10.1038/s41598-023-49092-3  
  2. CilinicalTrial.gov. L'effetto della meditazione consapevole durante la chirurgia implantare. ID ClinicalTrials.gov NCT05748223. Disponibile a https://clinicaltrials.gov/study/NCT05748223  

*** 

Umesh Prasad
Umesh Prasad
Giornalista scientifico | Editore fondatore della rivista scientifica europea

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Articoli più letti

Scoperta la galassia "fratello" della Via Lattea

Viene scoperto un "fratello" della galassia terrestre Via Lattea...

Il 50% dei diabetici di tipo 2 nella fascia di età compresa tra 16 e 44 anni in Inghilterra...

Analisi dell'indagine sanitaria per l'Inghilterra dal 2013 al 2019...

Gli interventi sullo stile di vita materno riducono il rischio di un bambino di basso peso alla nascita

Una sperimentazione clinica per donne in gravidanza ad alto rischio...
- Annuncio pubblicitario -
94,863FanCome
47,648SeguaciSegui
1,772SeguaciSegui
30IscrittiSottoscrivi