PUBBLICITA

COP28: Il "Consenso degli Emirati Arabi Uniti" chiede l'abbandono dei combustibili fossili entro il 2050  

La Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP28) si è conclusa con un accordo denominato Consensus degli Emirati Arabi Uniti, che definisce un’ambiziosa agenda climatica per mantenere l’1.5°C a portata di mano. Ciò invita le parti ad abbandonare i combustibili fossili per raggiungere emissioni nette pari a zero entro il 2050. Forse, questo inaugura l’inizio della fine fossile epoca del carburante.  

Il stock globale, la prima valutazione completa in assoluto dei progressi collettivi nell’attuazione degli obiettivi climatici dell’Accordo di Parigi del 2015 presentata dalla COP28 ha riconosciuto che le emissioni globali di gas serra devono essere ridotte del 43% entro il 2030, rispetto ai livelli del 2019, per limitare il riscaldamento globale a 1.5°C. Ma la valutazione ha rilevato che le parti sono fuori strada quando si tratta di raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi. Pertanto, il bilancio invita le parti a triplicare la capacità di energia rinnovabile, a raddoppiare i miglioramenti in termini di efficienza energetica entro il 2030, a eliminare gradualmente l’energia a carbone senza sosta, a eliminare gradualmente l’energia inefficiente fossile sussidi per il carburante e ad adottare altre misure che allontanino la transizione fossile combustibili nei sistemi energetici, in modo giusto, ordinato ed equo, con i paesi sviluppati che continuano ad assumere un ruolo guida. Nel breve termine, le parti sono incoraggiate a presentare obiettivi di riduzione delle emissioni a livello economico e ad allinearsi al limite di 1.5°C nella prossima tornata di piani d’azione per il clima entro il 2025. 

Il consenso degli Emirati Arabi Uniti fornisce una risposta al bilancio globale e realizza gli obiettivi centrali dell'accordo di Parigi. Gli impegni chiave del consenso includono:  

  • Un riferimento alla transizione lontano da tutto fossile combustibili per consentire al mondo di raggiungere emissioni nette pari a zero entro il 2050. 
  • Un significativo passo avanti nelle aspettative per la prossima tornata di contributi determinati a livello nazionale (NDC) incoraggiando “obiettivi di riduzione delle emissioni a livello economico”. 
  • Dare slancio al programma di riforma dell’architettura finanziaria, riconoscendo per la prima volta il ruolo delle agenzie di rating del credito e chiedendo un aumento graduale dei finanziamenti agevolati e delle sovvenzioni. 
  • Un nuovo obiettivo specifico per triplicare le energie rinnovabili e raddoppiare l’efficienza energetica entro il 2030. 
  • Riconoscendo la necessità di aumentare in modo significativo i finanziamenti per l’adattamento oltre il raddoppio per soddisfare esigenze urgenti e in evoluzione. 

Al di fuori del bilancio globale, COP28 ha fornito risultati negoziati per rendere operative le perdite e i danni, assicurando 792 milioni di dollari di impegni iniziali, fornendo un quadro per l’Obiettivo Globale sull’Adattamento (GGA) e istituzionalizzando il ruolo del Campione del Clima dei Giovani per integrare l’inclusione dei giovani nelle future COP. Nell’ambito dell’agenda d’azione totale della COP28, sono stati mobilitati oltre 85 miliardi di dollari in finanziamenti e 11 impegni e dichiarazioni sono stati lanciati e hanno ricevuto un sostegno storico. 
 

*** 
 

Fonte:  

  1. UNFCCC. Notizie – L’accordo COP28 segna “l’inizio della fine” del Fossil Era del carburante. Disponibile a https://unfccc.int/news/cop28-agreement-signals-beginning-of-the-end-of-the-fossil-fuel-era  
  2. COP28 Emirati Arabi Uniti. Notizie – La COP28 offre un consenso storico a Dubai per accelerare l’azione per il clima. Disponibile a https://www.cop28.com/en/news/2023/12/COP28-delivers-historic-consensus-in-Dubai-to-accelerate-climate-action  

*** 

Umesh Prasad
Umesh Prasad
Giornalista scientifico | Editore fondatore della rivista scientifica europea

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Articoli più letti

Studio Heinsberg: Determinato per la prima volta il tasso di mortalità per infezione (IFR) per COVID-19

Il tasso di mortalità per infezione (IFR) è un indicatore più affidabile...

HIV/AIDS: il vaccino mRNA mostra risultati promettenti nella sperimentazione preclinica  

Sviluppo riuscito di vaccini mRNA, BNT162b2 (di Pfizer/BioNTech) e...
- Annuncio pubblicitario -
94,247FanCome
47,616SeguaciSegui
1,772SeguaciSegui
30IscrittiSottoscrivi