PUBBLICITA

COVID-19 non ancora finito: cosa sappiamo dell'ultima ondata in Cina 

Lascia perplessi il motivo per cui la Cina abbia scelto di revocare la politica zero-COVID e di eliminare i rigidi NPI, in inverno, poco prima del capodanno cinese, quando era già in circolazione una subvariante BF.7 altamente trasmissibile. 

"L'OMS è molto preoccupata per l'evoluzione della situazione in Cina”, ha dichiarato il direttore generale dell'OMS mercoledì (20th dicembre 2022) sull'elevata ondata di casi COVID in Cina.   

Mentre il resto del mondo ha vacillato sotto la pandemia, la Cina ha avuto un tasso di infezione relativamente basso a causa della continua adozione della politica zero-COVID attraverso la rigorosa attuazione di interventi non farmaceutici (NPI). Gli interventi non farmaceutici o le misure di mitigazione della comunità sono strumenti di sanità pubblica come il distanziamento fisico, l'autoisolamento, la limitazione delle dimensioni delle riunioni, la chiusura delle scuole, il lavoro da casa, ecc. che aiutano a prevenire e controllare la diffusione della malattia nella comunità. I severi NPI hanno fortemente limitato l'interazione tra le persone che hanno limitato in modo soddisfacente i tassi di trasmissione del virus e sono riusciti a mantenere il numero di decessi al minimo. Allo stesso tempo, anche l'interazione quasi zero non favoriva lo sviluppo del naturale immunità della mandria.  

Insieme a rigorosi NPI, la Cina aveva anche intrapreso una massiccia vaccinazione contro il COVID-19 (usando Sinovac o CoronaVac che è un intero vaccino virale inattivato) che ha visto circa il 92% delle persone ricevere almeno una dose. La cifra per gli anziani di età superiore agli 80 anni (che sono più vulnerabili), tuttavia, è stata meno soddisfacente con il 77% (ha ricevuto almeno una dose), il 66% (ha ricevuto la 2a dose) e il 41% (ha ricevuto anche una dose di richiamo). ).  

In assenza di immunità di gregge, le persone sono state lasciate esclusivamente sull'immunità attiva indotta dal vaccino che potrebbe essere stata meno efficace contro qualsiasi nuova variante e/o, con il tempo, l'immunità indotta dal vaccino potrebbe essersi ridotta. Questo, insieme a una copertura insoddisfacente del vaccino di richiamo, significava livelli relativamente bassi di immunità tra le persone in Cina.  

È in questo contesto che la Cina ha revocato la rigorosa politica zero-COVID nel dicembre 2022. Le proteste popolari potrebbero essere state in parte responsabili del passaggio dalla "tolleranza zero dinamica" (DZT) alla "totalmente nessuna invenzione" (TNI). 

L'allentamento delle restrizioni, tuttavia, ha portato a un massiccio aumento dei casi. Rapporti non verificati provenienti dalla Cina indicano un numero di decessi molto maggiore e un numero enorme di ospedali e istituti di assistenza funebre rispetto a quanto riportato ufficialmente. La cifra globale complessiva ha superato il mezzo milione di casi medi giornalieri nella settimana terminata il 19 dicembre 2022. Alcuni ipotizzano che l'attuale picco potrebbe essere la prima delle tre ondate invernali, legate ai viaggi di massa prima e dopo le celebrazioni del capodanno cinese il 22 Gennaio 2023 (uno schema che ricorda la fase iniziale di COVID-19 pandemia visto nel 2019-2020).  

Sembra che BF.7, la sottovariante omicron associata all'ondata di casi di COVID-19 in Cina, sia altamente trasmissibile. Il numero effettivo di riproduzione per questa sottovariante a Pechino nel periodo novembre-dicembre 2022 è stato stimato fino a 3.421.  

Lo scenario COVID-19 per la Cina nel prossimo futuro sembra essere impegnativo. Secondo un modello basato sui recenti dati sulla pandemia di Macao, Hong Kong e Singapore, in Cina sono previsti 1.49 milioni di morti entro 180 giorni. Se vengono adottati interventi non farmaceutici rilassati (NPI) dopo l'epidemia iniziale, il numero di decessi potrebbe essere ridotto del 36.91% entro 360 giorni Questo è chiamato approccio "appiattisci la curva" (FTC). La vaccinazione completa e l'uso di farmaci anti-COVID possono ridurre il numero di decessi tra gli anziani (oltre i 60 anni) a 0.40 milioni (da 0.81 milioni previsti)2.  

Un altro studio di modellazione prevede uno scenario meno grave: tra 268,300 e 398,700 decessi e un numero massimo di casi gravi compreso tra 3.2 e 6.4 per 10,000 abitanti prima che l'ondata si ritiri entro febbraio 2023. L'applicazione di NPI deboli può ridurre il numero di decessi dell'8% mentre NPI rigorosi può ridurre i decessi del 30% (rispetto al totale assenza di interventi). Una rapida copertura della dose di richiamo e NPI rigorosi aiuterebbero a migliorare lo scenario3

Lascia perplessi il motivo per cui la Cina abbia scelto di revocare la politica zero-COVID e di eliminare i rigidi NPI, in inverno, poco prima del capodanno cinese, quando era già in circolazione una sottovariante BF.7 altamente trasmissibile.  

*** 

Riferimenti:  

  1. Leung K., et al., 2022. Stima delle dinamiche di trasmissione di Omicron a Pechino, da novembre a dicembre 2022. Preprint medRxiv. Pubblicato il 16 dicembre 2022. DOI: https://doi.org/10.1101/2022.12.15.22283522 
  1. Sun J., Li Y., Shao N. e Liu M., 2022. È possibile appiattire la curva dopo lo scoppio iniziale di Covid-19? Un'analisi di modellazione basata sui dati per la pandemia di Omicron in Cina. Preprint medRxiv . Pubblicato il 22 dicembre 2022. DOI: https://doi.org/10.1101/2022.12.21.22283786  
  1. Canzone F. e Bachmann MO, 2022. Modellazione dei focolai delle varianti SARS-CoV-2 Omicron dopo aver facilitato la strategia Dynamic Zero-COVID nella Cina continentale. Prestampa medRxiv. Pubblicato il 22 dicembre 2022. DOI: https://doi.org/10.1101/2022.12.22.22283841

***

Umesh Prasad
Umesh Prasad
Giornalista scientifico | Editore fondatore della rivista scientifica europea

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Articoli più letti

Zuccheri e dolcificanti artificiali dannosi allo stesso modo

Recenti studi hanno dimostrato che i dolcificanti artificiali devono...

La storia della galassia domestica: due dei primi elementi costitutivi scoperti e chiamati Shiva e...

La formazione della nostra galassia natale, la Via Lattea, è iniziata...

Piano di contenimento del COVID-19: distanziamento sociale e contenimento sociale

Lo schema di contenimento basato sulla 'quarantena' o sul 'distanziamento sociale'...
- Annuncio pubblicitario -
94,556FanCome
47,690SeguaciSegui
1,772SeguaciSegui
30IscrittiSottoscrivi