PUBBLICITA

XPoSat: l’ISRO lancia il secondo “Osservatorio spaziale polarimetrico a raggi X” al mondo  

L’ISRO ha lanciato con successo il satellite XPoSat, il secondo “Osservatorio spaziale polarimetrico a raggi X” al mondo. Questo effettuerà ricerche sulle misurazioni spaziali della polarizzazione dell'emissione di raggi X da varie sorgenti cosmiche. In precedenza, la NASA aveva inviato nello spazio “Imaging X-ray Polarimetry Explorer (IXPE)” nel 2021 per gli stessi obiettivi. Gli osservatori spaziali con polarimetria dei raggi X misurano la quantità e la direzione della polarizzazione dei raggi X in arrivo provenienti dai corpi cosmici e servire come uno strumento unico per studiare le leggi della natura in condizioni estreme.  

Organizzazione indiana per la ricerca spaziale (ISRO) ha lanciato con successo XPoSat, un "Osservatorio della polarimetria dei raggi X". È progettato per svolgere ricerche sulla polarizzazione spaziale e misurazioni spettroscopiche dell'emissione di raggi X da sorgenti cosmiche.  

Trasporta due carichi utili: POLIX (strumento polarimetro a raggi X) e XSPECT (spettroscopia e temporizzazione dei raggi X). Mentre POLIX misurerà la polarizzazione dei raggi X nella banda energetica 8-30 keV provenienti da circa 50 potenziali sorgenti cosmiche attraverso lo scattering Thomson, il payload XSPECT effettuerà studi spettrali e temporali a lungo termine delle sorgenti di raggi X cosmici nella banda energetica 0.8. -15ke.  

NASAL'Imaging X-ray Polarimetry Explorer (IXPE) di Imaging X-ray Polarimetry Explorer, lanciato nello spazio il 9 dicembre 2021, è stato il primo osservatorio spaziale di polarimetria a raggi X. Sin dal suo lancio, ha contribuito a numerose ricerche rivoluzionarie attraverso lo studio della polarizzazione dei raggi X provenienti da diversi tipi di oggetti celesti come i resti di esplosioni di supernova, potenti flussi di particelle emessi alimentando buchi neri, ecc.  

Polarimetria dei raggi X Gli osservatori spaziali misurano la quantità e la direzione della polarizzazione dei raggi X in arrivo provenienti dai corpi cosmici. 

Poiché la luce polarizzata trasporta dettagli unici sulla sorgente e sul mezzo che ha attraversato, gli osservatori spaziali di polarimetria a raggi X come IXPE e XPoSat rappresentano uno strumento unico per studiare le leggi della natura in condizioni estreme.  

*** 

Riferimenti:  

  1. ISRO. Satellite polarimetrico a raggi X (XPoSat). Disponibile a https://www.isro.gov.in/PSLV_C58_XPoSat_Mission.html 
  2. ISRO. Missione PSLV-C58/XPoSat. Disponibile a https://www.isro.gov.in/media_isro/pdf/Missions/PSLV_C58/PSLV_C58_Brochure.pdf 
  3. NASA 2023. Panoramica IXPE. Disponibile a https://www.nasa.gov/ixpe-overview/  
  4. NASA 2023. L’IXPE della NASA celebra due anni di rivoluzionaria astronomia a raggi X. Disponibile a https://www.nasa.gov/missions/ixpe/nasas-ixpe-marks-two-years-of-groundbreaking-x-ray-astronomy/  
  5. O'Dell S.L., et al 2018. Imaging X-ray Polarimetry Explorer (IXPE): panoramica tecnica. NASA. Disponibile a https://ntrs.nasa.gov/api/citations/20180006418/downloads/20180006418.pdf  

*** 

Umesh Prasad
Umesh Prasad
Giornalista scientifico | Editore fondatore della rivista scientifica europea

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Articoli più letti

Dispositivo Vital Sign Alert (VSA): un nuovo dispositivo da utilizzare in gravidanza

Un nuovo dispositivo di misurazione dei segni vitali è l'ideale per...

"Autofocals", un prototipo di occhiali per correggere la presbiopia (perdita della vista da vicino)

Scienziati della Stanford University hanno sviluppato un prototipo di...

Come può essere sorta la variante Omicron di COVID-19?

Una delle caratteristiche insolite e più intriganti di pesantemente...
- Annuncio pubblicitario -
94,863FanCome
47,648SeguaciSegui
1,772SeguaciSegui
30IscrittiSottoscrivi