PUBBLICITA

Dark Energy: DESI crea la più grande mappa 3D dell'universo

Per esplorare l'energia oscura, il Dark Energy Spectroscopic Instrument (DESI) del Berkeley Lab ha creato la mappa 3D più grande e dettagliata mai vista prima. Universo ottenendo spettri ottici da milioni di galassie e quasar. L'idea è quella di misurare l'effetto dell'energia oscura sull'espansione del Universo misurando accuratamente la storia dell’espansione negli ultimi 11 miliardi di anni, attraverso la misurazione della posizione e della velocità di allontanamento di circa 40 milioni di galassie. 

Fino alla fine degli anni novanta si pensava che l'espansione dell' Universo in seguito al Big Bang circa 13.8 miliardi di anni fa, dovrebbe rallentare a causa dell’attrazione gravitazionale tra le galassie, stelle e altra materia nel cosmo. Tuttavia, l'8 gennaio 1998, gli astronomi di Supernova Cosmology Project ha annunciato la scoperta Dell'universo l’espansione sta effettivamente accelerando (invece di rallentare). Questa scoperta è stata presto confermata in modo indipendente dal team di ricerca della supernova High-Z.  

Per circa un secolo, il Universo si pensava che si stesse espandendo a causa del Big Bang. La scoperta che l'espansione del Universo sta effettivamente accelerando significa che qualcos'altro deve superare l'attrazione gravitazionale e guidare l'accelerazione Dell'universo espansione.  

Si ritiene che l'energia "oscura" guidi l'accelerazione Dell'universo espansione. 'Oscuro' significa mancanza di conoscenza. Si sa molto poco dell'energia oscura, tuttavia si sa che è l'oscurità misteriosa energia costituisce circa il 68.3% del contenuto energetico di massa del Universo (il restante 26.8% è costituito da materia oscura, che si raggruppa gravitazionalmente ma non interagisce con la luce e il restante 4.9% costituisce l'intero osservabile Universo compresa tutta la materia ordinaria e regolare di cui tutti siamo costituiti).  

Questo è un aspetto del Universo che rimane in gran parte sconosciuto alla scienza oggi.   

Lo strumento spettroscopico per l'energia oscura (DESI) presso il Berkeley Lab è progettato e commissionato per esplorare l'energia oscura. L'obiettivo principale del DESI è studiare la natura dell'energia oscura. Come evolve nel tempo la sua densità energetica e come influenza l'aggregazione della materia? Per fare ciò, DESI utilizza le sue mappe per misurare due effetti cosmologici: oscillazioni acustiche barioniche e spostamento verso il rossospazio distorsioni. 

Negli ultimi sette mesi di attività, DESI ha preparato la mappa 3D più grande e dettagliata del Universo ad oggi. La mappa mostra la posizione di circa 7.5 milioni di galassie fino a una distanza di 10 miliardi di anni luce. Nei prossimi cinque anni, DESI registrerà 35 milioni di galassie, coprendo quasi un terzo dell'osservabile Universo.  

*** 

Fonte:  

Lawrence Berkeley National Laboratory. Comunicato stampa – Lo strumento spettroscopico a energia oscura (DESI) crea la più grande mappa 3D del cosmo. Pubblicato il 13 gennaio 2022. Disponibile a https://newscenter.lbl.gov/2022/01/13/dark-energy-spectroscopic-instrument-desi-creates-largest-3d-map-of-the-cosmos/ 

Squadra SCIEU
Squadra SCIEUhttps://www.ScientificEuropean.co.uk
Scientific European® | SCIEU.com | Progressi significativi della scienza. Impatto sull'umanità. Menti ispiratrici.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Articoli più letti

Un pacemaker cardiaco senza batteria alimentato dal battito cardiaco naturale

Lo studio mostra per la prima volta un innovativo automotore...

Aereo alimentato a "vento ionico": un aereo che non ha parti mobili

L'aereo è stato progettato che non dipenderà da...

Il servizio Research.fi per fornire informazioni sui ricercatori in Finlandia

Il servizio Research.fi, gestito dal Ministero dell'Istruzione...
- Annuncio pubblicitario -
94,068FanCome
47,560SeguaciSegui
1,772SeguaciSegui
30IscrittiSottoscrivi