PUBBLICITA

Ringiovanimento delle cellule antiche: rendere più facile l'invecchiamento

SCIENZEBIOLOGIARingiovanimento delle cellule antiche: rendere più facile l'invecchiamento

Uno studio innovativo ha scoperto un nuovo modo per ringiovanire le cellule senescenti umane inattive fornendo un enorme potenziale per la ricerca sull'invecchiamento e un'immensa possibilità di migliorare la durata della vita

Un team guidato dalla professoressa Lorna Harries dell'Università di Exeter, Regno Unito1 ha dimostrato che le sostanze chimiche possono essere utilizzate con successo per rendere le cellule umane senescenti (vecchie) per ringiovanire e così apparire e comportarsi più giovani, riacquistando sembianze di giovinezza.

Invecchiamento e “fattori di splicing”

Invecchiamento è un processo molto naturale ma estremamente complesso. Come la invecchiamento progredisce in un corpo umano, i nostri tessuti si accumulano vecchie cellule che sono vivi, non crescono né funzionano come dovrebbero (come le cellule giovani). Queste vecchie cellule perdono anche la capacità di regolare correttamente l'output dei loro geni che sostanzialmente influisce sulla loro funzione. Questo è il motivo principale per cui i nostri tessuti e organi diventano più suscettibili alle malattie con l'avanzare dell'età.

I "fattori di splicing" sono molto cruciali per garantire che i geni possano svolgere la loro gamma completa di funzioni e la cellula essenzialmente saprà "cosa devono fare". Questo è stato dimostrato anche dagli stessi ricercatori in uno studio precedente2. Un gene può inviare diversi messaggi al corpo per svolgere una funzione e questi fattori di splicing decidono quale messaggio deve essere trasmesso. Quando le persone invecchiano, questi fattori di giunzione tendono a funzionare in modo meno efficiente o per niente. senescente o vecchie cellule, che possono essere trovati nella maggior parte degli organi delle persone anziane, hanno anche meno fattori di splicing. Questo scenario limita quindi la capacità delle cellule di rispondere a qualsiasi sfida nel loro ambiente e ha un impatto su un individuo.

La “magia” per così dire

Questo studio, pubblicato in Biologia cellulare BMC, mostra che i fattori di splicing che iniziano a "spegnersi" nella vecchiaia possono effettivamente essere "riattivati" applicando composti chimici chiamati analoghi del reversatrolo. Questi analoghi provengono da una sostanza comune al vino rosso, all'uva rossa, ai mirtilli e al cioccolato fondente. Durante l'esperimento, questi composti chimici sono stati applicati direttamente a una coltura contenente cellule. Si è visto che solo poche ore dopo l'applicazione, i fattori di splicing hanno iniziato a ringiovanire, e la cellula ha iniziato a dividersi come fanno le cellule giovani. Ora avevano anche telomeri più lunghi (cappucci” sui cromosomi che diventano sempre più corti con l'avanzare dell'età). Ciò ha portato al naturale ripristino della funzione nelle cellule. I ricercatori sono rimasti piacevolmente sorpresi dal grado e anche dalla rapidità dei cambiamenti nel vecchie cellule durante i loro esperimenti, poiché questo non era un risultato del tutto previsto. Stava succedendo davvero! Questo è stato etichettato come "magia" dal team. Hanno ripetuto gli esperimenti più volte e hanno raggiunto il successo.

Alleviare l'invecchiamento

Invecchiamento è una realtà ed è inevitabile. Anche le persone che hanno la fortuna di invecchiare con limitazioni minime subiscono ancora un certo grado di perdita sia fisica che mentale. Quando le persone invecchiano, sono più soggette a ictus, malattie cardiache e cancro e la maggior parte delle persone all'età di 85 anni ha sperimentato qualche tipo di malattia cronica. Inoltre, è un presupposto comune che poiché invecchiamento è anche un processo fisico, la scienza dovrebbe essere in grado di affrontarlo ed essere in grado di alleviarlo o trattarlo come qualsiasi altra malattia fisica. Questa scoperta ha il potenziale per scoprire terapie che potrebbero aiutare le persone a invecchiare meglio, senza sperimentare alcuni degli effetti degenerativi dell'invecchiamento, in particolare il deterioramento dei loro corpi. Questo è il primo passo per cercare di far vivere alle persone una vita normale, ma con Salute per tutta la loro vita.

Direzione per il futuro

Questa ricerca, tuttavia, affronta solo una parte dell'invecchiamento. Non discute né tiene conto dello stress ossidativo e della glicazione, anch'essi cruciali per la invecchiamento processi. È chiaro che al momento sono ovviamente necessarie ulteriori ricerche per stabilire il vero potenziale di approcci simili per affrontare gli effetti degenerativi dell'invecchiamento. Sebbene molti scienziati sostengano che cambiare l'invecchiamento sarebbe come una negazione dei limiti naturali della nostra esistenza umana. Questo studio, tuttavia, non pretende di aver scoperto l'eterna fonte della giovinezza, ma genera un'immensa speranza di abbracciare l'invecchiamento e di assaporare e apprezzare ogni periodo di questo dono chiamato vita. Proprio come gli antibiotici e le vaccinazioni hanno portato a un prolungamento della durata della vita nel secolo scorso, questo è un passo cruciale verso il suo miglioramento. I ricercatori insistono inoltre sul fatto che ulteriori ricerche sugli effetti degenerativi di invecchiamento quindi porterebbe al dibattito etico se la scienza debba essere utilizzata solo per migliorare o anche prolungare la durata della vita delle persone. Questo è molto controverso, ma non c'è dubbio che abbiamo bisogno di un'azione pratica non solo per ripristinare la salute delle persone anziane, ma anche per fornire ogni umano con una “durata di vita normale” più sana.

***

{Puoi leggere il documento di ricerca originale facendo clic sul collegamento DOI indicato di seguito nell'elenco delle fonti citate}

Fonte (s)

1. Latorre E et al 2017. La modulazione di piccole molecole dell'espressione del fattore di splicing è associata al salvataggio dalla senescenza cellulare. Biologia cellulare BMC. 8 (1). https://doi.org/10.1186/s12860-017-0147-7

2. Harry, LW. et al. 2011. L'invecchiamento umano è caratterizzato da cambiamenti mirati nell'espressione genica e dalla deregolamentazione dello splicing alternativo. Cella invecchiante. 10 (5). https://doi.org/10.1111/j.1474-9726.2011.00726.x

Squadra SCIEU
Squadra SCIEUhttps://www.ScientificEuropean.co.uk
Scientific European® | SCIEU.com | Progressi significativi della scienza. Impatto sull'umanità. Menti ispiratrici.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Somministrazione di dosi orali di insulina a pazienti con diabete di tipo 1: prova riuscita in...

È stata progettata una nuova pillola che fornisce insulina...

Nuova richiesta per un uso responsabile del 999 durante il periodo natalizio

Per la consapevolezza del pubblico, Welsh Ambulance Services NHS Trust ha emesso...

Un passo verso la ricerca di una cura per l'ingrigimento e la calvizie

I ricercatori hanno identificato un gruppo di cellule nel...
- Annuncio pubblicitario -
99,051FanMi Piace
64,265SeguaciSegui
6,169SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi