PUBBLICITA

Cambiamenti climatici e ondate di caldo estremo nel Regno Unito: 40°C registrati per la prima volta 

AMBIENTECambiamenti climatici e ondate di caldo estremo nel Regno Unito: 40°C registrati per la prima volta 

Il riscaldamento globale e il cambiamento climatico hanno portato a ondate di caldo record nel Regno Unito che pongono rischi significativi per la salute, soprattutto per gli anziani e le persone con malattie croniche. Di conseguenza, la mortalità in eccesso di ondata di caldo è aumentata. Il surriscaldamento degli ambienti interni è diventato un problema importante sia per i servizi sanitari che per i servizi abitativi, rendendo l'installazione di condizionatori d'aria e la riprogettazione dell'ambiente di vita interno un imperativo.  

Il 19 luglio 2022, la temperatura a Coningsby, nella contea inglese del Lincolnshire, ha raggiunto i 40.3 ° C. Una pietra miliare nella storia del clima del Regno Unito, questa è stata la prima volta nel Regno Unito che è stata registrata una temperatura di 40°C. Prima di questo, la temperatura più alta osservata era di 38.7°C registrata il 25 luglio 2019 a Cambridge1.  

Le ondate di caldo estivo nel Regno Unito sono peggiorate nel corso degli anni. L'ondata di caldo del 2018 è stata la più lunga del recente passato. Negli ultimi tre decenni la temperatura più alta è aumentata costantemente di oltre 3°C dai 37.1°C più alti registrati il ​​03 agosto 1990 a Cheltenham, nel Gloucestershire, ai 40.3°C registrati il ​​19 luglio 2022 nel Lincolnshire.  

I modelli climatici indicano che la temperatura nel Regno Unito non dovrebbe raggiungere i 40°C se il clima non è influenzato dall'influenza umana1. Tuttavia, sebbene i principali media britannici di solito non abbiano collegato il cambiamento climatico come la causa principale alla base dell'ondata di caldo2, il rapido riscaldamento del clima globale principalmente a causa delle elevate emissioni di carbonio è una cruda realtà. Se l'elevata emissione di carbonio rimane invariata, la frequenza di occorrenza di oltre 40°C aumenterebbe. La riduzione delle emissioni di carbonio ridurrebbe solo questa frequenza, ma le condizioni di caldo estivo estremo rimarranno frequenti1. Ciò ha implicazioni sociali di ampia portata, anche sulla salute umana. 

L'aumento delle temperature e gli anni più caldi hanno visto un aumento della mortalità correlata al caldo nel corso degli anni. Nel 2020, la mortalità in eccesso stimata per l'ondata di caldo in Inghilterra era di 2556, il più alto dal 2004, quando è stato introdotto il Piano per l'ondata di caldo per l'Inghilterra3. Le persone anziane e quelle con malattie croniche che vivono per lo più in ambienti chiusi senza condizionatori d'aria sono esposte a maggiori rischi per la salute legati al calore. Anche i servizi sanitari (SSN) non sono in grado di affrontare in modo soddisfacente l'ondata di caldo e di mantenere la temperatura ambiente dell'ospedale al di sotto dei 26°C4. Idealmente, gli ospedali e le case di cura/ricoveri richiederebbero l'installazione di condizionatori d'aria in un prossimo futuro.  

Un'unità abitativa media nel Regno Unito ha visto molti miglioramenti nel corso degli anni in termini di isolamento degli edifici per ridurre le emissioni. Tuttavia, nello scenario climatico attuale e in quello previsto, l'efficiente isolamento dell'edificio contribuirebbe anche al surriscaldamento degli ambienti interni in estate. In effetti, studi di simulazione5 mostrano un aumento molto ampio del surriscaldamento entro il 2080, rendendo imperativa la riprogettazione graduale degli alloggi e dei servizi sanitari.  

*** 

Riferimenti:   

  1. Met Office 2022. Una pietra miliare nella storia del clima del Regno Unito, pubblicato il 22 luglio 2022. Disponibile online all'indirizzo https://www.metoffice.gov.uk/about-us/press-office/news/weather-and-climate/2022/july-heat-review 
  1. Batziou A., 2021. Cambiamenti climatici e ondata di caldo: Alla ricerca del collegamento nella stampa britannica. Pagine 681-701 | Pubblicato online: 05 maggio 2021. DOI: https://doi.org/10.1080/17512786.2020.1808515 
  1. Thompson R., 2022. Mortalità da ondata di caldo nell'estate 2020 in Inghilterra: uno studio osservazionale. int. J. Ambiente. ris. Sanità pubblica 2022, 19(10), 6123; Pubblicato: 18 maggio 2022. DOI: https://doi.org/10.3390/ijerph19106123   
  1. Stokel-Walker C., 2022. Perché gli ospedali del SSN faticano a gestire le ondate di caldo? BMJ 2022; 378. DOI: https://doi.org/10.1136/bmj.o1772 (Pubblicato il 15 luglio 2022) 
  1. Wright A. e Venskunas E., 2022. Effetti dei cambiamenti climatici futuri e delle misure di adattamento sul comfort estivo delle case moderne nelle regioni del Regno Unito. Energie 2022, 15(2), 512; DOI: https://doi.org/10.3390/en15020512  

*** 

Umesh Prasad
Umesh Prasad
Caporedattore, Scientific European

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Inquinamento da plastica nell'Oceano Atlantico molto più alto di quanto si pensasse in precedenza

L'inquinamento da plastica rappresenta una grave minaccia per gli ecosistemi di tutto il mondo...

Il resveratrolo può proteggere i muscoli del corpo nella gravità parziale di Marte

Gli effetti della gravità parziale (esempio su Marte) su...

Deltacron non è un nuovo ceppo o variante

Deltacron non è una nuova varietà o variante ma...
- Annuncio pubblicitario -
98,956FanMi Piace
64,240SeguaciSegui
6,170SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi