PUBBLICITA

Un aggiornamento nella comprensione della steatosi epatica non alcolica

MEDICINAUn aggiornamento nella comprensione della steatosi epatica non alcolica

Lo studio descrive un nuovo meccanismo coinvolto nella progressione della steatosi epatica non alcolica e mette in evidenza che la proteina Mitofusina 2 ha il potenziale per essere un possibile modello di trattamento

Analcolico fegato grasso la malattia è la più comune fegato condizione che colpisce le persone che bevono poco o poco alcol. Colpisce il 25% della popolazione mondiale ed è abbastanza diffuso nei paesi sviluppati. La condizione è caratterizzata dall'accumulo di grasso extra nelle cellule epatiche che porta a diverse disfunzioni epatiche. Questa condizione è difficile da diagnosticare in una fase iniziale. Non è disponibile alcun trattamento per il fegato grasso non alcolico malattia e i medici generalmente raccomandano di perdere peso. In una forma grave di questa malattia chiamata steatoepatite non alcolica (NASH), l'accumulo di grasso è accompagnato da infiammazione, morte cellulare e fibrosi.

Uno studio pubblicato Cella il 2 maggio 2019 propone un nuovo possibile target terapeutico per il trattamento dei grassi analcolici malattie epatiche. I ricercatori hanno identificato una proteina mitocondriale chiamata Mitofusin 2 che potrebbe essere uno dei fattori in grado di fornire protezione contro questa condizione. Nel loro studio hanno visto che i livelli di proteina Mitofusin 2 erano bassi nei pazienti affetti da NASH come si è visto dalle loro biopsie epatiche. I livelli più bassi erano presenti anche nelle prime fasi della NASH, indicando che questa malattia si sviluppa quando la proteina Mitofusina 2 diminuisce nelle cellule del fegato. Uno scenario simile è stato osservato nelle cellule epatiche di un modello murino di fegato grasso non alcolico malattia. Nei topi la diminuzione dei livelli di Mitofusina 2 era responsabile di infiammazione epatica, metabolismo lipidico anomalo, fibrosi epatica e cancro al fegato.

Negli esperimenti condotti su un modello murino di NASH, i topi sono stati sottoposti a una dieta alimentare per 2 settimane e gli adenovirus che codificano per la proteina Mitofusina 2 sono stati iniettati per via endovenosa nei topi. Il virus è stato specificamente modificato per esprimere artificialmente le proteine. I fegati di questi topi sono stati analizzati dopo 1 settimana. I risultati hanno mostrato che la condizione della NASH è migliorata nei topi con un miglioramento significativo del metabolismo lipidico.

Esperimenti dettagliati hanno rivelato che la proteina di membrana Mitofusina 2 si lega direttamente e favorisce il trasferimento della fosfatidilserina (PS) che è principalmente sintetizzata nel reticolo endoplasmatico (ER). La mitofusina 2 estrae il PS nelle membrane consentendo il trasferimento del PS ai mitocondri dove il PS viene convertito in fosfatidiletanolammina (PE) per essere inviato al pronto soccorso per la produzione di fosfatidilcolina. Una carenza di Mitofusina 2 causa una riduzione del trasferimento di PS dall'ER ai mitocondri, compromettendo il metabolismo lipidico. Questo trasferimento difettoso porta allo stress del pronto soccorso e provoca sintomi simili alla NASH e cancro. Era chiaro che la Mitofusina 2 epatica viene sottoregolata nel fegato umano durante la progressione dalla semplice steatosi alla NASH. Lo studio descrive una nuova funzione di Mitofusina 2 nel mantenimento del metabolismo dei fosfolipidi. Il legame tra Mitofusina 2 e fosfolipidi è particolarmente importante perché può influenzare le proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antifibrotiche e diverse funzioni dipendenti dalla membrana. La riespressione di Mitofusin 2 nei topi sottoposti a dieta chow ha migliorato la malattia del fegato.

L'attuale studio descrive un nuovo meccanismo non segnalato in precedenza per lo sviluppo della steatosi epatica non alcolica e mette in evidenza la proteina Mitofusina 2 come un possibile nuovo bersaglio terapeutico per il trattamento della steatosi epatica non alcolica. Gli studi futuri si concentreranno su vari approcci che potrebbero aumentare i livelli di Mitofusina 2 senza causare effetti collaterali.

***

{Puoi leggere il documento di ricerca originale facendo clic sul collegamento DOI indicato di seguito nell'elenco delle fonti citate}

Fonte (s)

Hernández-Alvarez MI. et al. 2019. Il trasferimento endoplasmatico carente della fosfatidilserina reticolo-mitocondriale causa la malattia del fegato. Cella, 177 (4). https://doi.org/10.1016/j.cell.2019.04.010

Squadra SCIEU
Squadra SCIEUhttps://www.ScientificEuropean.co.uk
Scientific European® | SCIEU.com | Progressi significativi della scienza. Impatto sull'umanità. Menti ispiratrici.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Perché Omicron dovrebbe essere preso sul serio

Le prove finora suggeriscono che la variante Omicron di SARS-CoV-2...

Studio sugli esopianeti: i pianeti di TRAPPIST-1 sono simili per densità

Uno studio recente ha rivelato che tutti i sette...

Il consumo moderato di alcol può ridurre il rischio di demenza

Uno studio suggerisce che sia il consumo eccessivo di alcol...
- Annuncio pubblicitario -
99,060FanMi Piace
63,988SeguaciSegui
6,169SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi