PUBBLICITA

Il CERN celebra 70 anni di viaggio scientifico nella fisica  

I settant'anni di percorso scientifico del CERN sono stati segnati da pietre miliari come la “scoperta delle particelle fondamentali del bosone W e del bosone Z responsabili delle forze nucleari deboli”, lo sviluppo dell'acceleratore di particelle più potente al mondo chiamato Large Hadron Collider (LHC) che ha consentito la scoperta del bosone di Higgs e conferma del campo fondamentale di Higgs che fornisce massa e “produzione e raffreddamento di antiidrogeno per la ricerca sull’antimateria”. Il World Wide Web (WWW), originariamente concepito e sviluppato al CERN per la condivisione automatizzata delle informazioni tra scienziati, è forse l'innovazione più importante della Casa del CERN che ha toccato la vita delle persone in tutto il mondo e ha cambiato il modo in cui viviamo.  

Il CERN (acronimo di “Conseil Européen pour la Recherche Nucléaire”, ovvero Consiglio europeo per la ricerca nucleare) completerà settant’anni della sua esistenza il 29 settembre 2024 e festeggia 70 anni di scoperte scientifiche e innovazioni. I programmi celebrativi dell'anniversario copriranno l'intero anno.  

Il CERN è stato formalmente fondato il 29th Settembre 1954 tuttavia la sua origine può essere fatta risalire al 9th Dicembre 1949 quando alla Conferenza Culturale Europea di Losanna fu avanzata la proposta per la creazione di un laboratorio europeo. Una manciata di scienziati aveva individuato la necessità di una struttura di ricerca fisica di livello mondiale. Il 5 ha avuto luogo la prima riunione del Consiglio del CERNth Maggio 1952 e gli accordi furono firmati. La convenzione istitutiva del CERN è stata firmata il 6th Consiglio del CERN tenutosi a Parigi nel giugno 1953 che venne progressivamente ratificato. La ratifica della convenzione è stata completata dai 12 membri fondatori il 29th Settembre 1954 e nasce ufficialmente il CERN.  

Nel corso degli anni, il CERN è cresciuto fino ad avere 23 stati membri, 10 membri associati, diversi stati non membri e organizzazioni internazionali. Oggi è uno degli esempi più belli di collaborazione internazionale nel campo della scienza. Ha circa 2500 scienziati e ingegneri come membri dello staff che progettano, costruiscono e gestiscono strutture di ricerca e conducono esperimenti. I dati e i risultati degli esperimenti vengono utilizzati da circa 12 scienziati di 200 nazionalità, provenienti da istituti di più di 110 paesi, per far avanzare le frontiere della fisica delle particelle.  

Il laboratorio del CERN (il Large Hadron Collider costituito da un anello di magneti superconduttori lungo 27 chilometri) si trova oltre il confine tra Francia e Svizzera, vicino a Ginevra, ma l'indirizzo principale del CERN è a Meyrin, in Svizzera. 

L'obiettivo principale del CERN è scoprire di cosa è fatto l'universo e come funziona. Sonda la struttura fondamentale delle particelle che compongono ogni cosa.  

A questo scopo, il CERN ha sviluppato un'enorme infrastruttura di ricerca, incluso il più potente acceleratore di particelle al mondo chiamato Large Hadron Collider (LHC). IL LHC è costituito da un anello di 27 chilometri di magneti superconduttori raffreddati fino a raggiungere un livello sorprendente –271.3 °C  

Scoperta di Bosone di Higgs nel 2012 è forse il risultato più significativo del CERN negli ultimi tempi. I ricercatori hanno confermato l’esistenza di questa particella fondamentale attraverso gli esperimenti ATLAS e CMS presso la struttura del Large Hadron Collider (LHC). Questa scoperta ha confermato l'esistenza del campo di Higgs che dà massa. Questo campo fondamentale è stato proposto nel 1964. Riempie l'intero Universo e dà massa a tutte le particelle elementari. Le proprietà delle particelle (come la carica elettrica e la massa) sono dichiarazioni su come i loro campi interagiscono con altri campi.   

Il bosone W e il bosone Z, le particelle fondamentali che trasportano le forze nucleari deboli, furono scoperti presso la struttura del Super Proton Sincrotrone (SPS) del CERN nel 1983. Le forze nucleari deboli, una delle forze fondamentali in natura, mantengono il giusto equilibrio di protoni e neutroni nel nucleo attraverso la loro interconversione e decadimento beta. Le forze deboli svolgono un ruolo importante anche nella fusione nucleare che alimenta le stelle, compreso il sole. 

Il CERN ha dato un contributo significativo allo studio dell'antimateria attraverso le sue strutture per esperimenti sull'antimateria. Alcuni dei punti salienti della ricerca sull'antimateria del CERN sono l'osservazione dello spettro luminoso dell'antimateria per la prima volta nel 2016 mediante l'esperimento ALPHA, la produzione di antiprotoni a bassa energia e la creazione di antiatomi mediante l'Antiproton Decelerator (AD) e il raffreddamento degli atomi di antiidrogeno mediante laser per la prima volta nel 2021 dalla collaborazione ALPHA. L’asimmetria materia-antimateria (vale a dire il Big Bang ha creato quantità uguali di materia e antimateria, ma la materia domina l’universo) è una delle più grandi sfide della scienza. 

Il World Wide Web (WWW) è stato originariamente concepito e sviluppato al CERN da Tim Berners-Lee nel 1989 per la condivisione automatizzata delle informazioni tra scienziati e istituti di ricerca di tutto il mondo. Il primo sito web al mondo era ospitato sul computer NeXT dell'inventore. Il CERN ha reso il software WWW di pubblico dominio nel 1993 e lo ha reso disponibile con licenza aperta. Ciò ha consentito al web di prosperare.  

Il sito web originale info.cern.ch è stato restaurato dal CERN nel 2013.  

*** 

***

Umesh Prasad
Umesh Prasad
Giornalista scientifico | Editore fondatore della rivista scientifica europea

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Articoli più letti

Ansia: la polvere e l'estratto di tè Matcha mostrano la promessa

Gli scienziati hanno dimostrato per la prima volta gli effetti di...

Rilevamento di radiazioni ultraviolette estreme da una galassia molto lontana AUDFs01

Gli astronomi di solito ascoltano dalle galassie lontane...

Molnupiravir: una pillola orale rivoluzionaria per il trattamento del COVID-19

Molnupiravir, un analogo nucleosidico della citidina, un farmaco che ha mostrato...
- Annuncio pubblicitario -
94,863FanCome
47,648SeguaciSegui
1,772SeguaciSegui
30IscrittiSottoscrivi