PUBBLICITA

Il più grande fossile di dinosauro scoperto per la prima volta in Sudafrica

SCIENZEBIOLOGIAIl più grande fossile di dinosauro scoperto per la prima volta in Sudafrica

Gli scienziati hanno scavato il più grande fossile di dinosauro che sarebbe stato il più grande animale terrestre sul nostro pianeta.

Un team di scienziati di Sud Africa, Regno Unito e Brasile guidati dall'Università di Witwatersrand hanno scoperto un fossile di una nuova specie di dinosauro in Sud Africa si pensava fosse imparentato con il brontosauro. Questo primo dinosauro del Giurassico pesava ben 26,000 libbre, cioè il doppio di un elefante africano, e si ergeva per quattro metri al fianco. È stato chiamato "Ledumahadi mafube" che significa "gigantesco tuono all'alba" nella lingua indigena Sesotho della regione in cui è stato scoperto.

Una transizione evolutiva

Ledumahadi è strettamente imparentato con i dinosauri sauropodi, tra cui le famose specie Brontosaurus e Diplodocus. Era un erbivoro erbivoro, aveva arti grossi ed era un quadrupede, cioè camminava su tutte e quattro le zampe in una postura simile ai moderni elefanti. Rispetto agli arti colonnari lunghi e sottili dei sauropodi, gli arti anteriori di Ledumahadi erano più accucciati, cioè avevano arti più flessi come i dinosauri primitivi. I loro antenati camminavano solo su due zampe e devono essersi adattati a camminare su tutte e quattro ed è per questo che sono cresciuti più grandi per supportare la digestione poiché erano erbivori.

I ricercatori hanno confrontato i dati fossili di dinosauri, rettili ecc. che camminavano su due o quattro zampe e hanno misurato le dimensioni e lo spessore degli arti. Così concludevano la postura di Ledumahadi e il suo modo di camminare su tutti e quattro gli arti. Resta inteso che molti altri dinosauri devono aver sperimentato camminare su tutti e quattro gli arti che potrebbero bilanciare in modo ottimale un corpo più grande. Sulla base di queste osservazioni collettive, i ricercatori affermano che Ledumahadi era sicuramente un dinosauro "di transizione", poiché aveva arti "accovacciati" ma molto spessi per sostenere il suo grande corpo. Le loro ossa degli arti, sia le braccia che le gambe, sono molto robuste e di forma simile ai dinosauri sauropodi giganti, ma ovviamente più spesse mentre i sauropodi avevano arti più sottili. L'evoluzione delle posture a quattro zampe è venuta prima dei loro corpi giganti. Solo le dimensioni e la postura degli arti da elefante li hanno aiutati, ad esempio i sauropodi, a diventare uno dei gruppi di dinosauri più dominanti durante l'era giurassica. Ledumahadi rappresenta sicuramente una fase di transizione tra due grandi gruppi di dinosauri. Il gruppo dei primi dinosauri stava sperimentando vari modi per diventare più grandi di dimensioni durante le prime decine di milioni di anni della loro evoluzione. Ciò che significa per la ricerca è che la transizione evolutiva da una piccola creatura bipede a un grande sauropode quadruplicato è un percorso complesso e questa evoluzione ha certamente portato alla sopravvivenza e al raggiungimento del dominio.

La scoperta pubblicata ci dice che anche più di 200 milioni di anni fa, questi dinosauri erano i più grandi vertebrati presenti sul pianeta, e questo periodo di tempo era quasi 40-50 milioni di anni prima della prima volta che i sauropodi giganti fossero stati visti. Il nuovo dinosauro è strettamente correlato ai dinosauri giganti che vivevano in Argentina in quel periodo, supportando l'idea che tutti i continenti che vediamo oggi fossero assemblati come Pangea, un supercontinente composto dalla massa terrestre del mondo durante l'inizio del Giurassico. E a quel tempo questa regione del Sud Africa non era montuosa come la vediamo oggi, ma era piatta e semi-arida con ruscelli poco profondi. Certamente, era un ecosistema fiorente. Come Ledumahadi, molti altri dinosauri, sia giganti che piccoli, si aggiravano per il luogo in quel momento. È affascinante che il Sudafrica abbia aiutato a comprendere l'ascesa dei dinosauri giganti durante l'era giurassica.

***

{Puoi leggere il documento di ricerca originale facendo clic sul collegamento DOI indicato di seguito nell'elenco delle fonti citate}

Fonte (s)

McPhee BW et al 2018. Dinosauro gigante dal primo giurassico del Sud Africa e la transizione alla quadrupedalità nei primi sauropodomorfi. Scienza. 28 (19). https://doi.org/10.1016/j.cub.2018.07.063

***

Squadra SCIEU
Squadra SCIEUhttps://www.ScientificEuropean.co.uk
Scientific European® | SCIEU.com | Progressi significativi della scienza. Impatto sull'umanità. Menti ispiratrici.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Cella solare a fissione singola: un modo efficiente per convertire la luce solare in elettricità

Scienziati del MIT hanno sensibilizzato le celle solari al silicio esistenti...

BrainNet: il primo caso di comunicazione diretta "da cervello a cervello"

Gli scienziati hanno dimostrato per la prima volta che una persona multipla...
- Annuncio pubblicitario -
99,051FanMi Piace
64,265SeguaciSegui
6,169SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi