PUBBLICITA

Iboxamicina (IBX): un antibiotico sintetico ad ampio spettro per affrontare la resistenza antimicrobica (AMR)

Lo sviluppo di batteri multi-resistenza ai farmaci (MDR) negli ultimi cinquant'anni ha portato a un aumento della ricerca alla ricerca di un candidato farmaco per affrontare questo problema AMR problema. Un antibiotico completamente sintetico ad ampio spettro, l’iboxamicina, offre la speranza di trattare sia i batteri Gram-positivi che quelli Gram-negativi attraverso un meccanismo batteriostatico.

Gruppo lincosamide di antibiotici comprendente in particolare la clindamicina è un comune sicuro antibiotico disponibile per via orale. È un agente batteriostatico e agisce legandosi ai ribosomi batterici. Lincomicina, la prima antibiotico di questo gruppo è stato isolato da batteri del suolo Streptomyces lincolnensis nel 1963 e usato contro i Gram positivi batteri.  

La clindamicina, la versione semisintetica della lincomicina, è stata utilizzata negli ultimi 50 anni come farmaco antibatterico (e antimalarico), in particolare per il trattamento delle infezioni dentali e ossee. A causa del suo uso diffuso per circa cinquant’anni, si sono ora evoluti molteplici geni di resistenza, rendendo la clindamicina meno efficace contro diversi batteri nella comunità. Inoltre, nessun altro antibiotico in questo gruppo ha visto la luce nonostante i grandi sforzi compiuti negli ultimi decenni.  

I ricercatori hanno recentemente riportato la sintesi chimica di Iboxamicina (IBX), una nuova lincosamide che si è rivelata altamente efficace contro i batteri sia Gram-positivi che Gram-negativi in in vitro in vivo studi sugli animali. Attraverso la progettazione basata sulla struttura e la sintesi basata sui componenti, hanno sviluppato un'impalcatura e l'hanno collegata al residuo ammino-ottosio della clindamicina. Il risultato è Iboxamicina, un antibiotico che si è rivelato eccezionalmente potente contro un'ampia gamma di batteri patogeni in studi preclinici sui topi. Prende di mira i batteri selvatici e resistenti e mostra effetti batteriostatici prolungati anche dopo una breve esposizione.   

Sviluppo di questo ampio spettro antibiotico candidato è molto significativo nei tempi attuali, quando comunemente usato antibiotici hanno perso sempre più lustro a causa dell’evoluzione della farmacoresistenza multipla (MDR), causata soprattutto dall’uso indiscriminato di antibiotici, facendo così antibiotico la resistenza rappresenta una seria minaccia per la salute globale.  

Inoltre, a differenza della lincomicina e della clindamicina, che sono rispettivamente naturali e semi-sintetiche, la nuova candidata Iboxamicina (IBX) è completamente sintetica, il che implica che la sua disponibilità potrebbe non dipendere completamente da fonti naturali e quindi la sua produzione industriale potrebbe essere facilmente ampliata per soddisfare esigenze più elevate. Inoltre, è anche possibile la sintesi di diversi analoghi poiché il processo è basato su componenti. Ulteriori prove della sua efficacia e sicurezza saranno disponibili dopo l'inizio degli studi clinici, che accadranno solo quando un'industria farmaceutica sarà coinvolta e otterrà i diritti di brevetto dagli inventori, per crescere ulteriormente. 

*** 

Fonte:  

  1. Mitcheltree, MJ, Pisipati, A., Syroegin, EA et al. Una classe di antibiotici sintetici che supera la multiresistenza batterica. Pubblicato: 27 ottobre 2021. Natura (2021). DOI: https://doi.org/10.1038/s41586-021-04045-6 
  1. Mason J., et al 2021. Sintesi pratica su scala gram di Iboxamicina, un potente candidato antibiotico. Marmellata. chimica. Soc. 2021, 143, 29, 11019–11025. Data di pubblicazione: 15 luglio 2021. DOI: https://doi.org/10.1021/jacs.1c03529 Disponibile su link  

***

Umesh Prasad
Umesh Prasad
Giornalista scientifico | Editore fondatore della rivista scientifica europea

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Articoli più letti

Il predatore batterico potrebbe aiutare a ridurre i decessi per COVID-19

Un tipo di virus che preda i batteri potrebbe...

Scoperta di una nuova proteina umana che funge da RNA ligasi: primo rapporto di tale proteina...

Le RNA ligasi svolgono un ruolo importante nella riparazione dell'RNA,...

Prioni: rischio di malattia da deperimento cronico (CWD) o malattia del cervo zombi 

Variante della malattia di Creutzfeldt-Jakob (vCJD), rilevata per la prima volta nel 1996...
- Annuncio pubblicitario -
94,243FanCome
47,616SeguaciSegui
1,772SeguaciSegui
30IscrittiSottoscrivi