PUBBLICITA

Una pillola unica per trattare il diabete di tipo 2

Un rivestimento temporaneo che imita gli effetti dell'intervento di bypass gastrico potrebbe aiutare a trattare il diabete di tipo 2

L'intervento di bypass gastrico è una scelta comune per i pazienti che soffrono di pressione sanguigna, problemi di gestione del peso e diabete. Questo intervento chirurgico inverte l'obesità facendo perdere al paziente un'enorme quantità di peso e aiuta anche nella gestione del diabete di tipo 2 in maniera indipendente. Grazie a questo intervento chirurgico di successo e ben compreso, c'è stato un miglioramento significativo nello stile di vita e nell'alto diabete remissione negli ultimi decenni. Tuttavia, questo tipo di intervento chirurgico non è la prima scelta da perseguire per molti pazienti a causa dei rischi che comporta e questo intervento può causare cambiamenti irreversibili all'anatomia gastrointestinale del paziente. Le statistiche indicano che solo dall'1% al 2% dei pazienti idonei a questo intervento annuiranno.

Una nuova pillola per “curare” il diabete di tipo 2

I ricercatori del Brigham and Women's Hospital di Boston e il suo Centro per la gestione del peso e la chirurgia metabolica hanno collaborato per trovare un trattamento meno invasivo ma comunque altamente equivalente ed efficace per invertire il tipo 2 diabete. Un tale metodo potrebbe fornire gli stessi vantaggi dell’intervento di bypass gastrico e sarebbe applicabile anche in altri ambiti terapeutici. Nel loro lavoro pubblicato in Nature Materials hanno dettagliato uno studio preclinico in cui un agente orale è stato somministrato a ratti il ​​cui scopo era quello di fornire una "sostanza" che avrebbe poi rivestito accuratamente l'intestino del ratto per impedire qualsiasi contatto tra i nutrienti alimentari (dai pasti) e il rivestimento dell'intestino prossimale tramite fungendo da barriera. Questo rivestimento aiuta quindi a prevenire eventuali picchi di zucchero nel sangue che generalmente si verificano dopo aver mangiato. L’obiettivo finale è quello di avere una pillola orale che possa aiutare un paziente di tipo 2 diabete può assumere prima di consumare un pasto e questo rivestimento temporaneo dell’intestino potrebbe essere utile per replicare in qualche modo i risultati dell’intervento chirurgico.

La creazione di questo tipo di pillola orale ha richiesto una collaborazione tra chirurghi e bioingegneri che potrebbero quindi sviluppare un materiale adatto che può essere applicato in modo clinico al paziente. Quando si cerca un materiale appropriato, i ricercatori tengono a mente alcune proprietà che erano un requisito importante. Questi includevano buone proprietà di adesione per poter aderire o "attaccare" all'intestino tenue e la capacità di dissolversi in poche ore poiché sarebbe solo un rivestimento temporaneo. Dopo aver selezionato potenziali candidati che erano un elenco di composti approvati e sicuri, hanno selezionato una sostanza chiamata sucralfato. Questa sostanza è un farmaco approvato utilizzato per il trattamento delle ulcere gastrointestinali creando una pasta appiccicosa nell'ambiente acido dello stomaco e si lega alle aree del rivestimento gastrico laddove richiesto a causa dell'attuale malfunzionamento. I ricercatori hanno bioingegnerizzato questo composto in un nuovo materiale che potrebbe rivestire il rivestimento intestinale come desiderato e farlo senza richiedere acido gastrico. Questa nuova sostanza o "rivestimento luminale" etichettato LuCI (Rivestimento luminale dell'intestino) può anche essere preparata in una forma secca che può essere formulata in una pillola. Nella sperimentazione preclinica, LuCI è stato somministrato ai ratti e una volta raggiunto l'intestino ha ricoperto l'intestino formando così una sottile barriera come desiderato. Così, LuCI crea una barriera che emula l'aspetto più critico della chirurgia di bypass gastrico, ma in modo non invasivo. Normalmente dopo aver consumato i pasti la glicemia aumenta e rimane alta per un certo periodo di tempo. Ma con questo rivestimento è stato evitato il picco e i livelli di zucchero nel sangue sono stati abbassati di quasi il 50 percento entro 1 ora dall'assunzione di LuCI. L'obiettivo era quello di avere un rivestimento temporaneo, e una volta che questo rivestimento si dissolve automaticamente entro 3 ore, l'effetto sulla glicemia si dissolve ei livelli tornano alla normalità.

I test hanno dimostrato che questo rivestimento è sicuro e non ha effetti negativi sul rivestimento dell'intestino tenue, rendendolo favorevolmente compatibile con la mucosa gastrointestinale. I ricercatori stanno attualmente testando l’uso di LuCI – sia a breve che a lungo termine – su modelli di ratti obesi e affetti da malattia diabete. Test indipendenti mostrano che tali formulazioni di LuCI potrebbero essere utilizzate anche per fornire proteine ​​terapeutiche nel tratto gastrointestinale in modo simile. Potrebbe essere utilizzato nell'assorbimento dei nutrienti e per proteggere le molecole dalla degradazione da parte degli acidi dello stomaco e dei fluidi intestinali e dalla degradazione da parte dell'acido dello stomaco e di altri fluidi intestinali. Per il controllo del tipo 2 diabete, questa pillola che può essere assunta prima del pasto è di enorme valore per i pazienti.

***

{Puoi leggere il documento di ricerca originale facendo clic sul collegamento DOI indicato di seguito nell'elenco delle fonti citate}

Fonte (s)

Lee Y et al. 2018. Rivestimento luminale terapeutico dell'intestino. Nature Materialshttps://doi.org/10.1038/s41563-018-0106-5

***

Squadra SCIEU
Squadra SCIEUhttps://www.ScientificEuropean.co.uk
Scientific European® | SCIEU.com | Progressi significativi della scienza. Impatto sull'umanità. Menti ispiratrici.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Articoli più letti

LignoSat2 sarà realizzato in legno di Magnolia

LignoSat2, il primo satellite artificiale in legno sviluppato dall'Università di Kyoto...

NeoCoV: il primo caso di virus correlato a MERS-CoV che utilizza ACE2

NeoCoV, un ceppo di coronavirus correlato a MERS-CoV trovato in...

HEROES: un ente di beneficenza fondato dai lavoratori del SSN per aiutare i lavoratori del SSN

Fondata dagli operatori del SSN per aiutare i lavoratori del SSN, ha...
- Annuncio pubblicitario -
94,374FanCome
47,651SeguaciSegui
1,772SeguaciSegui
30IscrittiSottoscrivi