PUBBLICITA

Gli interventi sullo stile di vita materno riducono il rischio di un bambino di basso peso alla nascita

SALUTEGli interventi sullo stile di vita materno riducono il rischio di un bambino di basso peso alla nascita

Uno studio clinico su donne in gravidanza ad alto rischio di un bambino sottopeso ha dimostrato che la dieta mediterranea o gli interventi di riduzione dello stress basati sulla consapevolezza durante la gravidanza riducono la prevalenza del basso peso alla nascita del 29-36%.  

I bambini con basso peso alla nascita (peso alla nascita inferiore al 10° percentile) rappresentano il 10% di tutte le nascite. Questo è associato a complicazioni alla nascita e Salute problemi come uno scarso sviluppo neurologico nell'infanzia e un rischio più elevato di problemi di salute metabolica e cardiovascolare nell'età adulta. CHI riconosce questa condizione come una delle più importanti cause di mortalità perinatale nel mondo. Sfortunatamente, non ci sono modi specifici basati sull'evidenza per prevenire o migliorare questa condizione. 

Una ricerca pubblicata di recente dimostra per la prima volta che la crescita fetale può essere migliorata dai cambiamenti dello stile di vita materno. Lo studio dimostra una riduzione dei neonati sottopeso fino al 29% e al 36% intervenendo sulla dieta della madre e abbassando il suo livello di stress. 

È stato osservato per molti anni che le madri di neonati di basso peso alla nascita avevano spesso una dieta non ottimale e alti livelli di stress. Ciò ha portato alla progettazione e alla conduzione di una sperimentazione clinica per studiare se interventi strutturati basati sulla dieta mediterranea o sulla riduzione dello stress potrebbero ridurre la restrizione della crescita fetale e altre complicanze della gravidanza.  

Lo studio triennale IMPACT Barcelona ha coinvolto più di 1,200 donne in gravidanza ad alto rischio di avere un bambino piccolo alla nascita. Le donne in gravidanza sono state divise casualmente in tre gruppi: uno in cui hanno avuto visite con un nutrizionista per seguire una dieta mediterranea, un secondo gruppo in cui hanno seguito un programma di mindfulness per ridurre lo stress e un gruppo di controllo con monitoraggio abituale. È stato quindi condotto un follow-up per vedere come si stava sviluppando il bambino e se ci fossero state complicazioni durante la gravidanza e il parto. 

L'intervento dietetico si è basato sui metodi utilizzati nello studio PREDIMED, che ha dimostrato i benefici di una dieta mediterranea per prevenire le malattie cardiovascolari, approvato dall'American Heart Association. Le donne incinte di questo gruppo hanno avuto una visita mensile con un nutrizionista per modificare i loro schemi dietetici e adattarli a una dieta mediterranea, incorporando più frutta e verdura, carne bianca, pesce azzurro, latticini, cereali integrali e prodotti ricchi di omega-3 e polifenoli. Hanno quindi ricevuto in omaggio olio extra vergine di oliva e noci. I ricercatori hanno misurato i biomarcatori nel sangue e nelle urine relativi all'assunzione di noci e olio d'oliva al fine di valutare obiettivamente se stessero aderendo a questo intervento. 

L'intervento di riduzione dello stress si è basato sul programma Mindfulness-Based Stress Reduction (MBSR) sviluppato dall'Università del Massachusetts e adattato alla gravidanza dai ricercatori di Barcellona. Sono stati formati gruppi di 20-25 donne per seguire il programma adattato alla gravidanza per otto settimane. I questionari sono stati completati all'inizio e alla fine del programma e sono stati misurati i livelli di ormoni legati allo stress, cortisolo e cortisone, per identificare se si fosse verificata una riduzione dello stress. 

Lo studio ha dimostrato, per la prima volta, che una dieta mediterranea o consapevolezza durante la gravidanza riduce la percentuale di basso peso alla nascita e migliora le complicanze della gravidanza, come la preeclampsia o la morte perinatale, se utilizzata in modo strutturato e guidato. Le donne incinte nel gruppo di controllo avevano il 21.9% di neonati di basso peso alla nascita e questa percentuale era significativamente ridotta nei gruppi di dieta mediterranea (14%) e mindfulness (15.6%). 

I ricercatori stanno ora progettando un multicentro studio applicare questi risultati a qualsiasi donna incinta, senza la necessità di correre il rischio di avere un bambino di basso peso. 

Le prove fornite da questo studio (che gli interventi sullo stile di vita materno come una dieta mediterranea e la consapevolezza possono migliorare la crescita fetale e ridurre le complicanze neonatali) dovrebbero tornare utili nella progettazione di programmi per la prevenzione del peso alla nascita in età gestazionale nei neonati.  

*** 

Fonte:  

  1. Crovetto F., et al 2021. Effetti della dieta mediterranea o riduzione dello stress basata sulla consapevolezza sulla prevenzione del peso alla nascita in età gestazionale nei neonati nati da individui in gravidanza a rischio. La sperimentazione clinica randomizzata IMPACT BCN. JAMA. 2021;326(21): 2150-2160.DOI: https://doi.org/10.1001/jama.2021.20178  
  1. Migliorare le madri per una migliore prova di assistenza prenatale Barcellona (IMPACTBCN) https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT03166332  

*** 

Squadra SCIEU
Squadra SCIEUhttps://www.ScientificEuropean.co.uk
Scientific European® | SCIEU.com | Progressi significativi della scienza. Impatto sull'umanità. Menti ispiratrici.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Cambiamento climatico: le emissioni di gas serra e la qualità dell'aria non sono due problemi separati

Il cambiamento climatico a causa del riscaldamento globale attribuito a...

La possibile cura del diabete di tipo 2?

Lo studio Lancet mostra che il diabete di tipo 2 può...

La vitamina C e la vitamina E nella dieta riducono il rischio di malattia di Parkinson

Una recente ricerca che studia quasi 44,000 uomini e donne trova...
- Annuncio pubblicitario -
99,055FanMi Piace
64,265SeguaciSegui
6,169SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi