PUBBLICITA

Il declino del senso dell'olfatto può essere un segno precoce di deterioramento della salute tra gli anziani

SALUTEIl declino del senso dell'olfatto può essere un segno precoce di deterioramento della salute tra gli anziani

Un lungo studio di coorte di follow-up mostra che la perdita dell'olfatto potrebbe essere un predittore precoce di problemi di salute e una maggiore mortalità tra gli anziani

È risaputo che con l'avanzare dell'età i nostri sensi iniziano a declinare, compresa la vista, l'udito e anche senso dell'olfatto. Gli studi hanno dimostrato che uno scarso senso di odore è un segno precoce del morbo di Parkinson, della demenza ed è anche associato alla perdita di peso. Tuttavia, questi studi sono stati limitati dalla loro durata e dalla mancanza di follow-up. Il legame tra poveri olfatto e cattiva salute esiti non è ben definito. Un nuovo studio pubblicato su Annals of Internal Medicine il 29 aprile mirava a valutare la relazione tra questo deficit sensoriale e la maggiore mortalità negli anziani.

Nell'attuale studio di coorte basato sulla comunità, i ricercatori hanno utilizzato i dati dello studio Health ABCD del National Institute of Aging USA. Hanno valutato le informazioni per un periodo di 13 anni da circa 2,300 partecipanti adulti più anziani, inclusi uomini e donne di diversa estrazione razziale (bianchi e neri) di età compresa tra 71 e 82 anni. Le informazioni sono state raccolte dai test di identificazione degli odori di 12 odori comuni tra cui cannella, limone e fumo. Sulla base di queste informazioni i partecipanti sono stati classificati come aventi (a) buon (b) moderato o (c) scarso senso dell'olfatto. Gli esiti di salute e la sopravvivenza dei partecipanti sono stati quindi monitorati a 3, 5, 10 e 13 anni dall'inizio dello studio, anche tramite sondaggi telefonici.

Le valutazioni hanno indicato che rispetto agli anziani con un buon senso dell'olfatto, gli individui con scarso senso dell'olfatto avevano un rischio cumulativo di morte del 46% più alto entro 10 anni e un rischio più alto del 30% entro 13 anni. I risultati sono stati considerati imparziali poiché per lo più non erano influenzati da fattori di genere, razza o stile di vita. Inoltre, i partecipanti che erano più sani all'inizio dello studio hanno sviluppato rischi più elevati. La maggiore mortalità è stata attribuita a disturbi neurodegenerativi (come la demenza) e perdita di peso e in una certa misura a malattie cardiovascolari. Le malattie respiratorie o il cancro non sono stati considerati collegati alla perdita dell'olfatto.

L'attuale studio suggerisce che tra la popolazione anziana, avere uno scarso senso dell'olfatto indica quasi il 50 percento in più di rischio o probabilità di morire entro 10 anni. Questo era vero anche per le persone sane che non avevano malattie o problemi di salute. Pertanto, uno scarso senso dell'olfatto potrebbe essere un avvertimento precoce del deterioramento della salute prima che compaiano altri segni o sintomi di un disturbo. Un limite dello studio è l'aspetto che questa correlazione ha rappresentato solo il 30% circa dei casi di aumento della mortalità tra i partecipanti. Per il restante 70% dei casi, la mortalità più elevata non è chiara e potrebbe essere molto probabilmente correlata a problemi di salute cronici. Tuttavia, si suggerisce che lo screening del senso dell'olfatto o i test olfattivi debbano essere inclusi nei controlli di routine per gli anziani insieme ai test standard attualmente eseguiti per i segni vitali, l'udito e la vista. Questo studio chiarisce una possibile connessione tra senso dell'olfatto e mortalità e richiede ulteriori studi.

***

{Puoi leggere il documento di ricerca originale facendo clic sul collegamento DOI indicato di seguito nell'elenco delle fonti citate}

Fonte (s)

Bojing L et al. 2019. Relazione fra l'olfatto scadente e la mortalità fra gli anziani di comunità. Annali di Medicina Interna. http://dx.doi.org/10.7326/M18-0775

Squadra SCIEU
Squadra SCIEUhttps://www.ScientificEuropean.co.uk
Scientific European® | SCIEU.com | Progressi significativi della scienza. Impatto sull'umanità. Menti ispiratrici.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Il DNA può essere letto sia in avanti che all'indietro

Un nuovo studio rivela che il DNA batterico può essere...

mRNA-1273: il vaccino mRNA di Moderna Inc. contro il nuovo coronavirus mostra risultati positivi

Un'azienda biotecnologica, Moderna, Inc. ha annunciato che 'mRNA-1273',...

LZTFL1: identificato un gene COVID-19 ad alto rischio comune ai sud-asiatici

L'espressione di LZTFL1 provoca alti livelli di TMPRSS2, inibendo...
- Annuncio pubblicitario -
99,031FanMi Piace
64,260SeguaciSegui
6,168SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi