PUBBLICITA

Varianti del coronavirus: cosa sappiamo finora

COVID-19Varianti del coronavirus: cosa sappiamo finora

I coronavirus sono virus a RNA appartenenti alla famiglia dei coronaviridae. Questi virus mostrano tassi di errore notevolmente elevati durante la replicazione a causa della mancanza di attività nucleasica di correzione delle bozze delle loro polimerasi. In altri organismi, gli errori di replicazione vengono corretti ma i coronavirus mancano di questa capacità. Di conseguenza, gli errori di replicazione nei coronavirus rimangono non corretti e si accumulano, il che a sua volta agisce come fonte di variazione e adattamento in questi virus. Pertanto, è sempre stata nella natura delle cose che i coronavirus subissero mutazioni nei loro genomi a tassi estremamente elevati; più la trasmissione, più si verificano errori di replicazione e quindi più mutazioni nel genoma che portano di conseguenza a più varianti. 

Ovviamente, il passaggio a nuove varianti non è nuovo per i coronavirus. I coronavirus umani hanno sviluppato mutazioni in nuove forme nella storia recente. Diverse furono le varianti responsabili di varie epidemie dal 1966, anno in cui fu registrato il primo episodio.  

Il SARS-CoV è stata la prima variante letale che ha causato l'epidemia di coronavirus nella provincia cinese del Guangdong nel 2002. MERS-CoV è stata la successiva variante importante che ha causato l'epidemia in Arabia Saudita nel 2012.  

Il nuovo coronavirus SARS-CoV-2, la variante responsabile dell'attuale pandemia di COVID-19 iniziata nel dicembre 2019 a Wuhan, in Cina e successivamente diffusa in tutto il mondo per diventare la prima pandemia di coronavirus nella storia umana, ha subito un ulteriore adattamento accumulando mutazioni in diverse regioni geografiche dando origine a diverse sottovarianti. Queste sottovarianti hanno piccole differenze nel loro genoma e nelle proteine ​​spike e mostrano differenze nella loro velocità di trasmissione, virulenza e infettività di fuga immunitaria.  

In base alla minaccia rappresentata da queste sottovarianti, sono raggruppate in tre categorie: Varianti preoccupanti (VOC), Varianti di interesse o Varianti sotto indagine (VOI) e Varianti sotto monitoraggio. Questo raggruppamento di sottovarianti si basa su evidenze relative a trasmissibilità, immunità e gravità dell'infezione.    

  1. Varianti di interesse (VOC) 

Le varianti di preoccupazione (VOC) hanno una chiara associazione con l'aumento della trasmissibilità o virulenza o la diminuzione dell'efficacia di qualsiasi misura di salute pubblica come l'efficacia dei vaccini attualmente in uso. 

Etichetta dell'OMS Lignaggi  Paese rilevato per primo (comunità) Anno e mese rilevati per la prima volta 
Alpha B.1.1.7 Regno Unito settembre 2020 
beta B.1.351 Sud Africa settembre 2020 
Gamma P.1 Brasil dicembre 2020 
Delta B.1.617.2 India dicembre 2020 
  1. Varianti di interesse o Varianti in esame (VOI) 

È noto che le varianti di interesse o le varianti oggetto di indagine (VOI) presentano alterazioni genetiche che possono influire sulla loro trasmissibilità, virulenza o efficacia delle misure di sanità pubblica e sono state identificate come causa di una trasmissione comunitaria significativa.

Etichetta dell'OMS Lignaggi  Paese rilevato per primo (comunità) Anno e mese rilevati per la prima volta 
Eta B.1.525 Nigeria dicembre 2020 
Iota B.1.526   USA  novembre 2020 
Kappa B.1.617.1 India dicembre 2020 
Lambda C.37 Perù dicembre 2020 
  1. Varianti sotto monitoraggio  

Le varianti sotto monitoraggio vengono rilevate come segnali e vi è indicazione che potrebbero avere proprietà simili a un VOC, ma l'evidenza potrebbe essere debole. Quindi, queste varianti sono costantemente monitorate per qualsiasi cambiamento.  

Etichetta dell'OMS Lignaggi  Paese rilevato per primo (comunità) Anno e mese rilevati per la prima volta 
 B.1.617.3 India Febbraio 2021 
 A.23.1+E484K Regno Unito dicembre 2020 
Lambda C.37 Perù dicembre 2020 
 B.1.351+P384L Sud Africa dicembre 2020 
 B.1.1.7+L452R Regno Unito Gennaio 2021 
 B.1.1.7+S494P Regno Unito Gennaio 2021 
 C.36+L452R Egitto dicembre 2020 
 AT.1 Russia Gennaio 2021 
Iota B.1.526 USA dicembre 2020 
Zeta P.2 Brasil Gennaio 2021 
 AV.1 Regno Unito Marzo 2021 
 P.1+P681H Italia Febbraio 2021 
 B.1.671.2 + K417N Regno Unito Giugno 2021 

Questo raggruppamento è dinamico, il che significa che le sottovarianti possono essere rimosse da un gruppo o incluse in qualsiasi gruppo a seconda del cambiamento nella valutazione delle minacce in termini di trasmissibilità, immunità e gravità dell'infezione.  

Ironia della sorte, l'evoluzione del SAR-CoV-2 sembra attualmente essere un processo in corso. A seconda della natura di questo virus, finché c'è trasmissione tra gli esseri umani ci saranno errori di replicazione e mutazioni. Alcuni mutanti o varianti possono superare la pressione selettiva per diventare più infettivi e virulenti o sfuggire alla risposta immunitaria per rendere il vaccino meno efficace. Probabilmente, molte più varianti verranno rilevate a tempo debito nelle regioni a maggiore trasmissione. La riduzione al minimo della trasmissione e il monitoraggio costante sono la chiave delle strategie di contenimento.  

***

Fonte:  

  1. Prasad U., 2021. Nuovi ceppi di SARS-CoV-2 (il virus responsabile di COVID-19): l'approccio "anticorpi neutralizzanti" potrebbe essere una risposta alla rapida mutazione? Scientifico Europeo. Inserito il 23 dicembre 2020. Disponibile online su https://www.scientificeuropean.co.uk/medicine/new-strains-of-sars-cov-2-the-virus-responsible-for-covid-19-could-neutralising-antibodies-approach-be-answer-to-rapid-mutation/  
  1. OMS, 2021. Tracciamento delle varianti SARS-CoV-2. Disponibile online su https://www.who.int/en/activities/tracking-SARS-CoV-2-variants/ 
  1. ECDPC 2021. Varianti di SARS-CoV-2 preoccupanti a partire dall'8 luglio 2021. Disponibile online su https://www.ecdc.europa.eu/en/covid-19/variants-concern 

***

Umesh Prasad
Umesh Prasad
Caporedattore, Scientific European

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Meteo spaziale, perturbazioni del vento solare e raffiche radio

Vento solare, il flusso di particelle caricate elettricamente che emana...

Immortalità: caricare la mente umana sui computer?!

L'ambiziosa missione di replicare il cervello umano su...

Identificazione dell'asse neuro-immune: un buon sonno protegge dal rischio di malattie cardiache

Un nuovo studio sui topi mostra che dormire a sufficienza...
- Annuncio pubblicitario -
98,967FanMi Piace
64,252SeguaciSegui
6,170SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi