PUBBLICITA

L'uso di maschere per il viso potrebbe ridurre la diffusione del virus COVID-19

COVID-19L'uso di maschere per il viso potrebbe ridurre la diffusione del virus COVID-19

L'OMS non raccomanda generalmente le maschere per il viso alle persone sane. Tuttavia, il CDC ha ora stabilito nuove linee guida e afferma che "le persone dovrebbero indossare maschere di stoffa quando escono". Nuove prove suggeriscono che l'uso di maschere chirurgiche potrebbe prevenire la diffusione di coronavirus umani e virus dell'influenza da individui sintomatici.

COVID-19 virus è presente nell'aria espirata e nella tosse delle persone infette e si diffonde attraverso le goccioline trasportate dall'aria delle persone che tossiscono e starnutiscono.

Si è discusso sull'efficacia di maschere per il viso nel ridurre la diffusione del virus. L'organismo internazionale dell'OMS non li raccomanda generalmente alle persone sane. Tuttavia, CDC ha ora stabilito nuove linee guida e afferma che "le persone dovrebbero indossare maschere di stoffa quando escono".

Nella breve comunicazione pubblicata su Nature Medicine il 03 aprile 2020, i ricercatori hanno scoperto che l'uso di maschere chirurgiche potrebbe prevenire la diffusione di coronavirus umani e virus dell'influenza da individui sintomatici.

Le infezioni da virus respiratorio si diffondono tra gli esseri umani attraverso il contatto, le goccioline respiratorie e gli aerosol di particelle fini. Tuttavia, ci sono incertezze sulle modalità di trasmissione di COVID-19.

In questo studio, i ricercatori hanno quantificato la quantità di virus nel respiro esalato dei partecipanti e hanno determinato la potenziale efficacia delle maschere chirurgiche nel prevenire la trasmissione. Dei 3,363 individui selezionati, 246 individui hanno fornito campioni di respiro espirato. Il 50% dei partecipanti è stato randomizzato a "non indossare una maschera facciale" durante la raccolta del respiro espirato e il resto è stato randomizzato a "indossare una maschera facciale". Hanno testato la diffusione virale in tamponi nasali, faringei, campioni di goccioline respiratorie e campioni di aerosol e hanno confrontato gli ultimi due tra campioni raccolti con o senza maschera facciale.

Hanno scoperto che la diffusione virale è maggiore nei tamponi nasali rispetto ai tamponi faringei. Inoltre, hanno rilevato il coronavirus in campioni del 30-40% raccolti da partecipanti senza maschere facciali, ma nessun virus è stato rilevato nelle goccioline e negli aerosol raccolti da pazienti che indossavano maschere facciali.

Questo studio ha dimostrato l'efficacia delle maschere chirurgiche nel ridurre il rilevamento del coronavirus e le copie virali nelle goccioline respiratorie e negli aerosol, suggerendo che le maschere chirurgiche potrebbero essere utilizzate dai malati per ridurre la trasmissione del virus.

***

Riferimento:
Leung, NHL, Chu, DKW, Shiu, EYC et al. Diffusione del virus respiratorio nel respiro espirato ed efficacia delle maschere facciali. Pubblicato il 03 aprile 2020. Nature Medicine (2020). DOI: https://doi.org/10.1038/s41591-020-0843-2

Squadra SCIEU
Squadra SCIEUhttps://www.ScientificEuropean.co.uk
Scientific European® | SCIEU.com | Progressi significativi della scienza. Impatto sull'umanità. Menti ispiratrici.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Il consumo moderato di alcol può ridurre il rischio di demenza

Uno studio suggerisce che sia il consumo eccessivo di alcol...

Le braccia e le mani paralizzate ripristinate dal trasferimento di nervi

Intervento chirurgico di trasferimento nervoso precoce per il trattamento della paralisi delle braccia...

Stonehenge: I Sarsens sono originari di West Woods, Wiltshire

L'origine dei sarsens, le pietre più grandi che fanno...
- Annuncio pubblicitario -
99,055FanMi Piace
64,265SeguaciSegui
6,169SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi