PUBBLICITA

La variante del gene che protegge contro il COVID-19 severo

COVID-19La variante del gene che protegge contro il COVID-19 severo

Una variante del gene di OAS1 è stata implicata nella riduzione del rischio di COVID-19 severo malattia. Ciò garantisce lo sviluppo di agenti/farmaci che possono aumentare il livello dell'enzima OAS1, riducendo così la gravità del COVID-19.

È noto che l'età avanzata e le comorbidità sono fattori di rischio elevato per COVID-19. Ci sono diversi studi che suggeriscono che il trucco genetico predisponga alcune persone a sintomi gravi di COVID-19, mentre altre rimangono quasi immuni alla malattia1.   

Mentre studiavano se le proteine ​​circolanti influenzano la suscettibilità e la gravità a COVID-19, i ricercatori hanno trovato l'associazione di aumentati livelli di enzimi OAS con ridotta gravità o morte di COVID-19. I geni OAS codificano enzimi che sono indotti dagli interferoni e attivano la RNasi L latente, con conseguente degradazione dell'RNA a doppio filamento intracellulare, come possibile meccanismo antivirale. Il locus OAS1/2/3 sul cromosoma 12 (12q24.13), di origine di Neanderthal, riduce del 23% il rischio che i pazienti si ammalino gravemente con COVID-192. Mentre alcuni studi implicano un aumento dei livelli di OAS1 con un rischio ridotto di COVID-19, altri studi implicano che l'aumento dei livelli di OAS3 sia associato a un rischio ridotto. A causa della presenza di numerose varianti genetiche nel locus, identificare l'esatta variante responsabile è importante per lo sviluppo di farmaci per agenti che aumentano i livelli di OAS. 

In una recente meta-analisi della regione dell'OAS di origine europea che copre una regione di 75 Kb che ospita i geni OAS1, 2 e 3, i ricercatori hanno trovato una variante, rs10774671, che rappresenta una forma più lunga, il 60% più attiva dell'enzima OAS12. Questa variante è stata trovata anche negli individui con discendenza africana suggerendo che gli individui di discendenza africana avevano lo stesso livello di protezione di quelli di discendenza europea. La variante più lunga della proteina risulta essere più efficace nel fornire protezione contro SARS-CoV-2. Questo recente studio ha dimostrato che questa variante di giunzione (rs10774671) di OAS1 è probabilmente responsabile dell'associazione con la ridotta gravità di COVID-19.2

Sulla base di questi studi, si suggerisce che gli agenti che aumentano i livelli di OAS1 abbiano la priorità per lo sviluppo di farmaci3

***

Riferimento:  

  1. Prasad U 2021. Genetica di COVID-19: perché alcune persone sviluppano sintomi gravi. Scientifica europea. Inserito il 6 febbraio 2021. Disponibile a https://www.scientificeuropean.co.uk/covid-19/genetics-of-covid-19-why-some-people-develop-severe-symptoms/  
  2. Huffman, JE, Butler-Laporte, G., Khan, A. et al. La mappatura fine multi-ascendenza implica lo splicing OAS1 nel rischio di COVID-19 grave. Nat Genet (2022). Pubblicato: 13 gennaio 2022. DOI: https://doi.org/10.1038/s41588-021-00996-8 
  3. Zhou, S., Butler-Laporte, G., Nakanishi, T. et al. Un'isoforma di Neanderthal OAS1 protegge gli individui di origine europea dalla suscettibilità e gravità del COVID-19. Nat Med 27, 659–667 (2021). Pubblicato: 25 febbraio 2021.DOI: https://doi.org/10.1038/s41591-021-01281-1 

***

Rajeev Soni
Rajeev Sonihttps://www.RajeevSoni.org/
Il dottor Rajeev Soni (ID ORCID: 0000-0001-7126-5864) ha un dottorato di ricerca. in Biotecnologie presso l'Università di Cambridge, Regno Unito e ha 25 anni di esperienza lavorando in tutto il mondo in vari istituti e multinazionali come The Scripps Research Institute, Novartis, Novozymes, Ranbaxy, Biocon, Biomerieux e come ricercatore principale con US Naval Research Lab nella scoperta di farmaci, nella diagnostica molecolare, nell'espressione proteica, nella produzione biologica e nello sviluppo del business.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Gli anticorpi neutralizzanti indotti dalla vaccinazione possono fornire protezione contro l'infezione da HIV

La ricerca mostra che gli anticorpi neutralizzanti che sono indotti da...

Comprensione dei gemelli sesquizigoti (semi-identici): il secondo tipo di gemellaggio non segnalato in precedenza

Il caso di studio riporta i primi rari gemelli semi-identici nell'uomo...

I razzi dal buco nero binario supermassiccio OJ 287 mettono un limite al "No ...

L'osservatorio a infrarossi della NASA Spitzer ha recentemente osservato il bagliore...
- Annuncio pubblicitario -
98,956FanMi Piace
64,240SeguaciSegui
6,170SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi