PUBBLICITA

Possibile collegamento tra il vaccino COVID-19 di AstraZeneca e i coaguli di sangue: ai minori di 30 anni verrà somministrato il vaccino mRNA di Pfizer o Moderna

COVID-19Possibile collegamento tra il vaccino COVID-19 di AstraZeneca e i coaguli di sangue: ai minori di 30 anni verrà somministrato il vaccino mRNA di Pfizer o Moderna

MHRA, regolatore del Regno Unito, ha emesso un avviso contro l'uso del vaccino AstraZeneca poiché è stato dimostrato che induce la formazione di coaguli di sangue insieme a trombocitopenia in rari casi (4 eventi su un milione). Tuttavia, nelle persone in cui questa condizione non si verifica, queste possono ricevere la seconda dose somministrata quando invitate. 

Sebbene la formazione di coaguli di sangue insieme alla trombocitopenia sia un evento raro, ha mostrato una tendenza crescente con il diminuire dell'età, con una maggiore incidenza riscontrata nella popolazione più giovane che ha meno di 30 anni di età. Tuttavia, al contrario, un alto rischio di malattie gravi associate COVID-19 aumenta con l'età, con la popolazione più giovane a rischio più basso. Sebbene l'evento della coagulazione sia estremamente raro, la sua sola presenza pone un punto interrogativo sull'uso di AstraZeneca vaccino nonostante la sua efficacia per la popolazione umana nella prevenzione della malattia da COVID-19. Sulla scia di questi eventi, JCVI attualmente consiglia che è preferibile per gli adulti di età inferiore ai 30 anni senza condizioni di salute di base che li mettano a rischio più elevato di grave malattia COVID-19. 

In ogni caso, man mano che usciranno più dati dalla somministrazione del vaccino, diventerà sempre più chiaro se i benefici superano potenzialmente i rischi dell'assunzione del vaccino per quanto riguarda la formazione di coaguli di sangue. 

Tenendo presente il raro evento di coagulazione del sangue, è stato proposto che alla popolazione di età inferiore ai 30 anni venga somministrato il Pfizer/Vaccino Moderno al posto di quello AstraZeneca. 

D'altra parte, la società AstraZeneca afferma che sono stati segnalati 37 coaguli di sangue su oltre 17 milioni di persone vaccinate nell'UE e in Gran Bretagna. Questo numero è molto più basso di quanto ci si aspetterebbe naturalmente in una popolazione generale di queste dimensioni ed è simile in altri vaccini covid-19 autorizzati. Inoltre, Phil Bryan, responsabile della sicurezza dei vaccini presso l'Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari del Regno Unito, ha dichiarato: "I coaguli di sangue possono verificarsi naturalmente e non sono rari e il numero di coaguli di sangue che sono stati segnalati dopo la somministrazione del vaccino non è maggiore del numero che si sarebbe verificato naturalmente nella popolazione vaccinata. 

*** 

Fonte:  

  1. MHRA 2021. Comunicato stampa – L'MHRA emette nuovi consigli, concludendo un possibile legame tra il vaccino COVID-19 AstraZeneca e coaguli di sangue estremamente rari e improbabili. Disponibile online su https://www.gov.uk/government/news/mhra-issues-new-advice-concluding-a-possible-link-between-covid-19-vaccine-astrazeneca-and-extremely-rare-unlikely-to-occur-blood-clots 
  1. Dichiarazione JCVI sull'uso del vaccino AstraZeneca COVID-19: 7 aprile 2021 Pubblicata il 7 aprile 2021. Disponibile online su https://www.gov.uk/government/publications/use-of-the-astrazeneca-covid-19-vaccine-jcvi-statement/jcvi-statement-on-use-of-the-astrazeneca-covid-19-vaccine-7-april-2021 
  1. Vogel G e Kupferschmidt K. 2021. Cresce la preoccupazione per gli effetti collaterali per il vaccino AstraZeneca. Scienza 02 aprile 2021: vol. 372, Numero 6537, pp. 14-15 
    DOI: https://doi.org/10.1126/science.372.6537.14  
  1. Covid-19: l'OMS afferma che il lancio del vaccino AstraZeneca dovrebbe continuare, poiché l'Europa si divide sulla sicurezza. BMJ 2021; 372 DOI: https://doi.org/10.1136/bmj.n728 (Pubblicato il 16 marzo 2021) https://www.bmj.com/content/372/bmj.n728.full 
  1. Covid-19: i paesi europei sospendono l'uso del vaccino Oxford-AstraZeneca dopo segnalazioni di coaguli di sangue. BMJ 2021; 372 DOI: https://doi.org/10.1136/bmj.n699 (Pubblicato il 11 marzo 2021) 
  1. Tromboembolismo e vaccino Oxford-AstraZeneca COVID-19: effetto collaterale o coincidenza? Lancetta. 2021 mar 30 DOI: https://doi.org/10.1016/S0140-6736(21)00762-5 

***

Rajeev Soni
Rajeev Sonihttps://www.RajeevSoni.org/
Il dottor Rajeev Soni (ID ORCID: 0000-0001-7126-5864) ha un dottorato di ricerca. in Biotecnologie presso l'Università di Cambridge, Regno Unito e ha 25 anni di esperienza lavorando in tutto il mondo in vari istituti e multinazionali come The Scripps Research Institute, Novartis, Novozymes, Ranbaxy, Biocon, Biomerieux e come ricercatore principale con US Naval Research Lab nella scoperta di farmaci, nella diagnostica molecolare, nell'espressione proteica, nella produzione biologica e nello sviluppo del business.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Trattamento della paralisi utilizzando un nuovo metodo di neurotecnologia

Lo studio aveva mostrato il recupero dalla paralisi usando un romanzo...

Somministrazione di dosi orali di insulina a pazienti con diabete di tipo 1: prova riuscita in...

È stata progettata una nuova pillola che fornisce insulina...

Clonazione del primate: un passo avanti rispetto a Dolly The Sheep

In uno studio rivoluzionario, i primi primati sono stati con successo...
- Annuncio pubblicitario -
99,029FanMi Piace
64,260SeguaciSegui
6,168SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi