PUBBLICITA

NeoCoV: il primo caso di virus correlato a MERS-CoV che utilizza ACE2

COVID-19NeoCoV: il primo caso di virus correlato a MERS-CoV che utilizza ACE2

NeoCoV, un ceppo di coronavirus correlato a MERS-CoV trovato nei pipistrelli (NeoCoV non è una nuova variante di SARS-CoV-2, il ceppo di coronavirus umano responsabile della pandemia di COVID-19) è stato segnalato come il primo caso di MERS- Variante CoV che utilizza ACE2. NeoCoV ha un potenziale di emergenza umana con elevata mortalità e velocità di trasmissione. 

NeoCoV è un ceppo correlato a MERS-CoV che utilizza il pipistrello ACE 2 recettori per il suo ingresso e infezione nelle cellule di pipistrello. Tuttavia, i ceppi di MERS utilizza i recettori DPP4 per l'ingresso cellulare. È importante notare che il NeoCoV non è una nuova variante di SARS-CoV-2 che ha causato la pandemia mondiale sin dalla sua comparsa nel novembre 2019.  

Questo articolo mostra che NeoCoV e il suo parente stretto PDF-2180-CoV sono in grado di legarsi in modo efficiente ai recettori ACE 2 nel pipistrello, ma si legano in modo meno favorevole ai recettori ACE 2 umani. Gli studi che utilizzano la microscopia crioelettronica hanno rivelato una superficie di legame del virus-ACE 2 distinta in caso di legame di NeoCoV e PDF-2180-CoV ai recettori ACE 2. Un determinante molecolare implica il residuo di Asp 338, che impedisce a NeoCoV di legarsi al recettore ACE 2 umano. Inoltre, una mutazione T510F nel motivo di legame del recettore di NeoCoV fa sì che si leghi in modo efficiente al recettore ACE 2 umano. 

Dato l'alto tasso di mortalità del 35% associato ai virus correlati a MERS-CoV derivati ​​dal lignaggio Beta CoV, il NeoCoV potrebbe rappresentare una potenziale minaccia all'emergere di un ceppo altamente trasmissibile di NeoCoV e PDF-2180-CoV (dopo aver ottenuto la mutazione T510F dovuta alla deriva antigenica) che possono causare infezioni e mortalità nell'uomo, molto peggio dell'attuale pandemia. La deriva antigenica si riferisce alla genetica casuale mutazioni che ha causato cambiamenti nel le proteine struttura, alterando così la capacità della proteina di legarsi a un particolare recettore. Inoltre, l'infezione causata dalla mutazione T510F di NeoCoV, non ha potuto essere neutralizzata in modo incrociato da anticorpi mirati a SARS-CoV-2 o MERS-CoV. 

L'intera comunità globale spera che la mutazione in NeoCoV e PDF-2180-CoV che lo fa legare efficacemente al recettore ACE 2 umano, rimanga uno studio di laboratorio per comprendere la virulenza di questi virus e non diventi un caso di zoonosi trasmissione dai pipistrelli agli umani, creando un altro caos mondiale. 

*** 

Fonte:  

Yan H., et al 2022. I parenti stretti di MERS-CoV nei pipistrelli usano ACE2 come loro recettori funzionali. Prestampa bioRxiv. Inserito il 25 gennaio 2022. DOI: https://doi.org/10.1101/2022.01.24.477490  

Squadra SCIEU
Squadra SCIEUhttps://www.ScientificEuropean.co.uk
Scientific European® | SCIEU.com | Progressi significativi della scienza. Impatto sull'umanità. Menti ispiratrici.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Ingegneria dei tessuti: un nuovo idrogel bioattivo specifico per i tessuti

Gli scienziati hanno creato per la prima volta un iniettabile...

Effetti variabili (positivi e negativi) della nicotina sul cervello

La nicotina ha una vasta gamma di effetti neurofisiologici, non...

Nuvaxovid e Covovax: il decimo e il nono vaccino contro il COVID-10 nell'emergenza dell'OMS...

A seguito della valutazione e dell'approvazione da parte dell'Agenzia europea per i medicinali...
- Annuncio pubblicitario -
98,964FanMi Piace
64,252SeguaciSegui
6,170SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi