PUBBLICITA

Vaccino DNA contro SARS-COV-2: un breve aggiornamento

COVID-19Vaccino DNA contro SARS-COV-2: un breve aggiornamento

È stato scoperto che un vaccino a DNA plasmidico contro SARS-CoV-2 induce l'immunità negli studi sugli animali. Pochi altri vaccini candidati a base di DNA sono nelle prime fasi degli studi clinici. È interessante notare che i vaccini a DNA plasmidico possono essere sviluppati in un breve periodo di tempo. Rispetto ai vaccini attenuati e inattivati ​​presenta diversi vantaggi. Ma, a differenza dei vaccini a mRNA, i vaccini a DNA possono replicarsi nella cellula.  

Secondo un rapporto di ricerca pubblicato su un server di prestampa, è stato scoperto che pVAX1-SARS-CoV2-co, un candidato vaccino a DNA plasmidico contro SARS-CoV-2, induce una potente risposta immunitaria in un modello animale quando somministrato per via intradermica tramite getto piro-guida iniettore (PJI) (1). Questo candidato al vaccino potrebbe presto essere sottoposto a sperimentazioni cliniche.  

In precedenza, è stato segnalato lo sviluppo preclinico del vaccino COVID-19 a base di DNA, INO-4800 utilizzando il plasmide pGX9501 (2). Questo candidato al vaccino è attualmente in fase di sperimentazione clinica (3). Pochi altri vaccini COVID-19 basati sul DNA sono nelle prime fasi degli studi clinici. Ad esempio, è in corso il reclutamento per NCT04673149, NCT04334980 e NCT04447781 mentre gli studi NCT04627675 e NCT04591184 non stanno ancora reclutando (4).  

L'idea di utilizzare DNA plasmidico geneticamente modificato in forma di vaccino per suscitare una risposta immunitaria è in voga da più di due decenni. La sua biologia è ben compresa ora. I risultati di diversi studi preclinici sono stati incoraggianti. Inoltre, di recente sono stati autorizzati quattro vaccini a DNA per uso veterinario (5). Sono stati compiuti sforzi per la convergenza normativa in tutto il mondo e per promuovere linee guida per le sperimentazioni di vaccini a DNA per valutarne la sicurezza e l'efficacia (6).  

In considerazione della situazione straordinaria presentata dalla pandemia e poiché i vaccini a DNA plasmidico possono essere sviluppati in un breve periodo di tempo, sono state avviate attività nell'area dello sviluppo di vaccini a DNA.  

I vaccini a base di DNA offrono diversi vantaggi. A differenza dei vaccini attenuati o inattivati, i vaccini non vivi basati su DNA plasmidico o mRNA non presentano problemi di sicurezza associati ai vaccini vivi come rischi di reversione, diffusione involontaria o errori di produzione. I vaccini a DNA inducono la produzione di anticorpi (immunità umorale). Induce anche linfociti T citotossici killer che offrono immunità cellulare (5).  

Rispetto ai vaccini a mRNA che sono instabili e necessitano di conservazione a temperature molto basse, i vaccini a DNA hanno un vantaggio in quanto il DNA è relativamente stabile e può essere conservato e distribuito a 2-8 gradi centigradi. Ma a differenza dei vaccini mRNA che non possono replicarsi nelle cellule (7), i vaccini a DNA possono teoricamente replicarsi e incorporarsi nel genoma. Le implicazioni a lungo termine di questa possibilità non saranno facili da conoscere nel breve arco di studi clinici.  

***

Riferimenti: 

  1. Nishikawa T., Chang CY, et al 2021. Il vaccino a DNA plasmidico anti-CoVid19 induce una potente risposta immunitaria nei roditori mediante inoculazione intradermica di Pyro-drive Jet Injector. Pubblicato il 14 gennaio 2021. Preprint bioRxiv. DOI: https://doi.org/10.1101/2021.01.13.426436  
  1. Smith, TRF, Patel, A., Ramos, S. et al. Immunogenicità di un vaccino a DNA candidato per COVID-19. Pubblicato: 20 maggio 202. Nat Commun 11, 2601 (2020). DOI: https://doi.org/10.1038/s41467-020-16505-0 
  1. ClinicalTrial.gov 2021. Sicurezza, immunogenicità ed efficacia di INO-4800 per COVID-19 in adulti sieronegativi sani ad alto rischio di esposizione a SARS-CoV-2. Identificatore: NCT04642638. Disponibile online su https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT04642638?term=INO-4800&cond=Covid19&draw=2&rank=1 Consultato il 15 gennaio 2021.  
  1. ClinicalTrial.gov 2021. Ricerca – vaccino a DNA plasmidico | Covid19. Disponibile online su  https://clinicaltrials.gov/ct2/results?cond=Covid19&term=plasmid+DNA+vaccine&cntry=&state=&city=&dist= Consultato il 15 gennaio 2021.  
  1. Kutzler, M., Weiner, vaccini D. DNA: pronti per la prima serata?. Nat Rev Genet 9, 776-788 (2008). DOI: https://doi.org/10.1038/nrg2432  
  1. Fogli, R., Kang, HN., Meyer, H. et al. Consultazione informale dell'OMS sulle linee guida per la valutazione della qualità, sicurezza ed efficacia dei vaccini a DNA, Ginevra, Svizzera, dicembre 2019. Rapporto della riunione. Pubblicato: 18 giugno 2020. npj Vaccines 5, 52 (2020). DOI: https://doi.org/10.1038/s41541-020-0197-2  
  1. Prasad U., 2020. Vaccino mRNA COVID-19: una pietra miliare nella scienza e un punto di svolta in medicina. Pubblicato il 29 dicembre 2020. Scientifico Europeo. Disponibile su https://www.scientificeuropean.co.uk/covid-19-mrna-vaccine-a-milestone-in-science-and-a-game-changer-in-medicine/ Consultato il 15 gennaio 2021.    

***

Umesh Prasad
Umesh Prasad
Caporedattore, Scientific European

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Un enzima che mangia plastica: speranza per il riciclaggio e la lotta all'inquinamento

I ricercatori hanno identificato e ingegnerizzato un enzima che può...

Scienza, verità e significato

Il volume presenta un esame scientifico e filosofico di...
- Annuncio pubblicitario -
98,967FanMi Piace
64,252SeguaciSegui
6,170SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi