PUBBLICITA

Desametasone: gli scienziati hanno trovato una cura per i pazienti gravemente malati di COVID-19?

COVID-19Desametasone: gli scienziati hanno trovato una cura per i pazienti gravemente malati di COVID-19?

Il desametasone a basso costo riduce la morte fino a un terzo nei pazienti ospedalizzati con gravi complicanze respiratorie di COVID-19

Gli scienziati sono stati scettici sulla logica del trattamento prolungato con corticosteroidi nella sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS) causata da COVID-19. Questo è stato studiato da Villar et al1 recentemente in cui gli autori parlano dello scetticismo basato su prove di soli quattro piccoli studi che suggeriscono che i pazienti non stanno beneficiando di steroide trattamento2,3. Tuttavia, studi di Wuhan, Cina4 e Italia5 raccomandare l'uso di steroidi per l'ARDS causata da COVID-19. Ora prove più concrete sono arrivate dallo studio RECOVERY (Randomised Evaluation of COVid-19 thERapY)6 a favore degli steroidi usando desametasone per il trattamento di gravemente malati di COVID-19 in uno studio randomizzato condotto da un team di scienziati dell'Università di Oxford, nel Regno Unito.

Oltre 11,500 pazienti sono stati arruolati da oltre 175 ospedali del NHS nel Regno Unito per testare vari farmaci non biologici e biologici tra cui idrossiclorochina, farmaci antivirali e Tocilizumab. Il processo in corso da marzo 2020 ha infine visto un chiaro vincitore tra i farmaci utilizzati nella lotta contro il COVID-19 e questo è il desametasone. L'idrossiclorochina è stata abbandonata a causa dell'aumento dei decessi e dei problemi cardiaci, mentre sono stati provati anche altri farmaci per il COVID-19, sebbene con un'efficacia relativamente inferiore per quanto riguarda lo studio RECOVERY.

Un totale di 2104 pazienti è stato randomizzato a ricevere desametasone 6 mg una volta al giorno (per bocca o per iniezione endovenosa) per 10 giorni e sono stati confrontati con 4321 pazienti che non avevano ricevuto il farmaco. Tra i pazienti che non hanno ricevuto il farmaco, la mortalità a 28 giorni era più alta in coloro che necessitavano di ventilazione (41%), intermedia in quei pazienti che richiedevano solo ossigeno (25%) e più bassa tra coloro che non richiedevano alcuna respirazione intervento (13%). Il desametasone ha ridotto i decessi del 33% nei pazienti ventilati e del 20% negli altri pazienti che ricevevano solo ossigeno. Tuttavia, non vi era alcun beneficio tra quei pazienti che non necessitavano di supporto per la respirazione.

I farmaci steroidei sono stati utilizzati anche in altri studi che coinvolgono COVID-19. In uno studio pubblicato da Lu et al7, 151 pazienti su 244 pazienti hanno ricevuto una combinazione di farmaci antivirali insieme a un trattamento adiuvante con corticosteroidi (dose mediana equivalente all'idrocortisone 200 [intervallo 100-800] mg/die). In questo studio, è stato osservato un basso tasso di sopravvivenza (30%) a 28 giorni con pazienti che ricevevano un dosaggio così elevato di steroidi rispetto a quelli che non lo ricevevano (80%).

Il desametasone è già stato utilizzato per ridurre l'infiammazione in una serie di altre condizioni. In caso di COVID-19, il desametasone sembra ridurre l'infiammazione causata dalla tempesta di citochine che si sviluppa in conseguenza dell'infezione da COVID-19. Pertanto, questo farmaco sembra essere la cura miracolosa per i pazienti COVID-19 ad alto rischio che richiedono il ricovero in ospedale. Il regime di trattamento del desametasone dura fino a 10 giorni e costa 5 sterline a paziente. Questo farmaco è disponibile a livello globale e può essere utilizzato per salvare la vita dei pazienti COVID-19 in futuro.

Ulteriori studi con desametasone devono essere condotti in vari paesi e gruppi etnici in tutto il mondo per stabilire la sua efficacia per COVID-19.

I ricercatori hanno finalmente trovato una cura miracolosa a basso costo e facilmente disponibile per i pazienti gravi di COVID-19 in tutto il mondo? Il gruppo dell'Università di Oxford riferisce che il desametasone a basso costo riduce la morte fino al 33% nei pazienti ospedalizzati con gravi complicanze respiratorie del COVID-19.

***

Riferimenti:

1. Villar, J., Confalonieri M., et al 2020. Razionale per il trattamento prolungato con corticosteroidi nella sindrome da distress respiratorio acuto causata dalla malattia di coronavirus 2019. Crit Care Explor. aprile 2020; 2(4): e0111. Pubblicato online il 2020 aprile 29 DOI: https:///doi.org/10.1097/CCE.0000000000000111

2. Russell CD, Millar JE, Baillie JK. L'evidenza clinica non supporta il trattamento con corticosteroidi per il danno polmonare da 2019-nCoV. Lancetta. 2020; 395:473–475

3. Delaney JW, Pinto R, Long J, et al. L'influenza del trattamento con corticosteroidi sull'esito della malattia critica correlata all'influenza A(H1N1pdm09). Cura Critica. 2016; 20:75.

4. Shang L, Zhao J, Hu Y et al. Sull'uso di corticosteroidi per la polmonite 2019-nCoV. Lancetta. 2020; 395:683–684

5. Nicastri E, Petrosillo N, Bartoli TA, et al. Istituto nazionale per le malattie infettive “L. Spallanzani”, IRCCS. Raccomandazioni per la gestione clinica del COVID-19. Infect Dis Rep. 2020; 12:8543.

6. Comunicato stampa dell'Università di Oxford. 16 giugno 2020. Il desametasone a basso costo riduce la morte fino a un terzo nei pazienti ospedalizzati con gravi complicanze respiratorie del COVID-19. Disponibile online su https://www.recoverytrial.net/files/recovery_dexamethasone_statement_160620_v2final.pdf Consultato il 16 giugno 2020.

7. Lu, X., Chen, T., Wang, Y. et al. Terapia adiuvante con corticosteroidi per pazienti critici con COVID-19. Crit Care 24, 241 (2020). Pubblicato il 19 maggio 2020. DOI: https://doi.org/10.1186/s13054-020-02964-w

***

Rajeev Soni
Rajeev Sonihttps://www.RajeevSoni.org/
Il dottor Rajeev Soni (ID ORCID: 0000-0001-7126-5864) ha un dottorato di ricerca. in Biotecnologie presso l'Università di Cambridge, Regno Unito e ha 25 anni di esperienza lavorando in tutto il mondo in vari istituti e multinazionali come The Scripps Research Institute, Novartis, Novozymes, Ranbaxy, Biocon, Biomerieux e come ricercatore principale con US Naval Research Lab nella scoperta di farmaci, nella diagnostica molecolare, nell'espressione proteica, nella produzione biologica e nello sviluppo del business.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

- Annuncio pubblicitario -

Articoli più letti

Cefiderocol: un nuovo antibiotico per il trattamento delle infezioni complesse e avanzate del tratto urinario

Un antibiotico appena scoperto segue un meccanismo unico in...

Nuova variante 'IHU' (B.1.640.2) rilevata in Francia

Una nuova variante chiamata 'IHU' (un nuovo lignaggio Pangolin...

Un nuovo metodo per il rilevamento in tempo reale dell'espressione proteica 

L'espressione proteica si riferisce alla sintesi delle proteine ​​all'interno...
- Annuncio pubblicitario -
98,956FanMi Piace
64,240SeguaciSegui
6,170SeguaciSegui
31IscrittiSottoscrivi